Molise Pride: corsa contro il tempo per raccogliere i soldi per l’organizzazione della sfilata arcobaleno

Hanno scelto facebook per chiedere alle persone di finanziare il Molise Pride. E così, a pochi giorni dalla sfilata arcobaleno prevista per sabato 28 luglio a Campobasso, sui social è partito un tam tam virtuale da parte degli organizzatori della manifestazione (Arcigay Molise) per coprire i costi dell’evento.

“Costi minimi” come dicono anche loro nell’appello per la donazione volontaria  ma evidentemente insostenibili per i promotori che tra autorizzazioni, organizzazione, permesso Siae e qualche altro extra non ha ancora messo insieme i soldi necessari per la parata che avrà come madrina la ex parlamentare Vladimir Luxuria.

“Abbiamo il dovere di scendere in piazza – leggiamo nella richiesta – dobbiamo farlo per essere orgogliosi di quello che siamo. Dobbiamo farlo per tutti quei ragazzi e quelle ragazze che scappano da questa regione. Dobbiamo farlo per chi è solo ed è stato solo nelle scuole, vittima di bullismo omofobico, senza nessun punto di riferimento. Dobbiamo farlo per non lasciare il Molise solo. Per questo abbiamo urgentemente bisogno del tuo aiuto, in modo che la manifestazione si possa veramente svolgere”.

Queste le modalità per s0stenere economicamente il Gay Pride molisano: donazione singola diretta (ogni giorno presso il Circolo letterario Beatnik, via Pietrunto, 19 – dalle 18 in poi); donazione singola online (compila il seguente modulo e riceverai le info per procedere alla donazione http://bit.ly/2uIJvO8); diventa sponsor (compila il seguente modulo online: http://bit.ly/2IUmamR).