Missione in Albania, Toma: “Internazionalizzare le imprese”

Una tre giorni molto proficua quella che ha visto impegnati il presidente della Giunta regionale Donato Toma, e una delegazione di imprenditori molisani, a Tirana in Albania. Agli incontri istituzionali con l’Ambasciatore italiano a Tirana, il presidente del Parlamento, il ministro del Turismo, il ministro per la Diaspora, il presidente della Regione di Tirana, si sono alternati riunioni con esperti e rappresentanti delle associazioni di categoria delle organizzazioni degli imprenditori e con potenziali partner commerciali albanesi. Positivo il bilancio degli incontri business to business, nel corso dei quali sono state gettate le basi per quella che a breve potrà diventare un’operazione di internazionalizzazione e cooperazione di ampio respiro. “Internazionalizzazione – spiega il presidente Toma – significa che le nostre imprese devono uscire fuori dai confini regionali e trovare mercati di sbocco in altri territori. L’Albania è in crescita e, dunque, potrebbe essere un mercato molto interessante. Tra l’altro, il confronto che abbiamo avuto in questi tre giorni con diversi imprenditori albanesi è servito a capire quanto forte sia l’appeal che il made in Molise esercita su quel territorio. Grazie alla cooperazione, poi, è possibile sviluppare progetti finanziati dall’Unione europea anche con i Paesi dell’altra sponda dell’Adriatico”.

Il presidente Toma spiega, infine, le ragioni che hanno indotto la Regione Molise ad accompagnare imprenditori e professionisti molisani, la cui attività si esplica in diversi settori economici, a Tirana. “Il Molise – fa notare – ha ottimi rapporti con le massime autorità albanesi. Per questo motivo, abbiamo ritenuto opportuno svolgere un ruolo di facilitatore a sostegno delle imprese molisane, guidandole in un percorso che, una volta a regime, sono sicuro darà  risultati ragguardevoli. L’obiettivo, non mi stancherò mai di dirlo, è la crescita del nostro Molise: se ripartono le imprese, riparte l’occupazione”.