Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La recensione di Primonumero.it finisce sulla pagina facebook ufficiale dei Negrita

Una notizia che esalta – legittimamente – i tanti fan dei Negrita molisani e i lettori di questo giornale. La recensione del concerto della rock band toscana tenutosi domenica scorsa a Termoli è stata condivisa dalla pagina facebook ufficiale dei Negrita. La soddisfazione è enorme perché nelle date precedenti del tour non era mai capitato che la band stessa, tramite il proprio staff addetto agli aggiornamenti della pagina, postasse la recensione di un giornale locale. I Negrita sono genuini e diretti nella loro musica come nelle dichiarazioni. Chi era al concerto domenica scorsa non avrà potuto fare a meno di notare l’affettuoso rimprovero del leader Pau (“siete un po’ pochi stasera, c’è qualche epidemia nel Molise ?”) a dimostrazione del fatto che non le mandano mai a dire.

La loro condivisione non può che scaturire dall’apprezzamento dell’articolo. Oltre ad avere ringraziato primonumero.it i Negrita hanno citato le frasi conclusive della recensione scritta da Nicola Cappella : “Il pubblico torna a casa, stanco ma felice, con la consapevolezza che la musica ancora una volta ha saputo mettere tutti d’accordo. “Il ritorno porta addosso mal di testa e mal d’anima” dicono i Negrita, ma la stanchezza passa, il ricordo di una favolosa serata resta per tutta la vita.”

Una conclusione ad effetto che ha generato la gratitudine che Pau&co. hanno voluto dimostrare, oltre che con la condivisione dell’articolo, anche con le loro parole: “Grazie primonumero.it, siete bellissimi”.

Benchè il pubblico non sia stato numeroso come nelle date precedenti del tour, Termoli è riuscita a lasciare il segno. Il bassista della band, Giacomo Rossetti, questa mattina ha ringraziato Termoli scrivendo “Pochi ma buoni “. I fan molisani della band non possono che gioire per l’attenzione ricevuta e sperare che questa sintonia stretta con i Negrita possa farli tornare nuovamente in Molise.

Del resto sognare non costa nulla. “I sogni strillano, non li puoi fermare “ dicono i Negrita . Intanto l’articolo postato sulla pagina dei Negrita in poco più di 3 ore ha già riscosso un enorme successo rendendo onore a tutto l’impegno profuso per la perfetta riuscita dello stesso