Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La leggenda su due ruote Janus River è arrivata in Molise

Janus River, 81 anni, 160 paesi attraversati , 300.000 km in bici in solitaria.

Nella mattinata di mercoledì 25 luglio è entrato in Molise provenendo dall’Abruzzo. È arrivato a Montenero di Bisaccia e ha sostato a Petacciato.

Ad aspettarlo alla stazione di servizio dell’hotel  Le Dune tanti appassionati desiderosi di tributare ad un personaggio che ha portato un grandissimo messaggio di pace nel mondo il giusto riconoscimento e la giusta accoglienza.

“Janus River è un cicloviaggiatore russo-polacco di 81 anni, che in questi giorni sta attraversando il nostro Paese.

È partito da casa, in Italia, nel 2000 e da allora, quasi 17 anni fa, ne ha macinati di chilometri in giro per il mondo in bici. Janus ha attraversato 160 paesi e percorso più di 300.000 km  in sella alla sua vecchia bicicletta trasportando solo il necessario per un’avventura senza fine: sacco a pelo, qualche cambio e poco altro. L’anziano cicloviaggiatore viaggia senza tenda, il  sacco a pelo  e l’ospitalità delle persone bastano.   Janus prevede di percorrere 12.000 km in Italia pedalando la penisola fino al 2019.

Janus River ha deciso che terminerà la propria vita in sella perchè viaggiare in bicicletta  è pura libertà. Scappato dalla Polonia, la sua terra natia oppressa dal regime comunista a soli 28 anni, dopo un brevissimo soggiorno in Egitto, si è trasferito in Italia dove ha ottenuto il passaporto e ha vissuto gran parte della sua vita, ma dal 2000 tutto è cambiato. Il suo grande viaggio in bici lo ha portato ad attraversare mezzo mondo (l’altra metà se lo riserva per i prossimi anni), a incontrare migliaia di persone, ad imparare cose nuove giorno dopo giorno.

Una profezia di un vecchio monaco buddista in Cambogia ha confermato che vivrà fino a 100 anni quindi Janus ha ancora 20 anni per scoprire la parte di mondo che gli manca.

Janus ha deciso che, alla sua morte, lascerà a 50.000 bambini orfani russi una busta con 5$ ciascuno in modo che possano avere qualcosa tutto per loro.

Il suo paese preferito è la Russia, mentre il paese che non visiterà sono gli Stati Uniti visto che lo considerano persona sgradita e lui stesso non ama la politica imperialista americana.

Non ci resta che augurarci di incrociare le gomme delle nostre bici con le sue, buon viaggio Janus”, scrivono dall’associazione Borghi d’eccellenza del Molise.