Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

“Elezioni illegittime, vanno annullate”: Iannotti presenta ricorso al Tar Molise

Un problema di autentica della lista del neo sindaco Roberto De Socio: questo il motivo del ricorso depositato al Tribunale amministrativo regionale.

E’ passato poco più di un mese dalle amministrative di Oratino. Lo scorso 10 giugno gli elettori del paese che si trova a pochi chilometri da Campobasso hanno scelto il nuovo sindaco: il medico Roberto De Socio che ha superato il primo cittadino uscente Luca Fatica.

Da quella competizione elettorale restò fuori Orlando Iannotti, la cui lista venne esclusa poche settimane prima del voto. E oggi l’esponente dei Forconi, che ha pure guidato il Municipio di Oratino, ritiene che quelle elezioni siano illegittime e ha presentato un ricorso al Tribunale amministrativo regionale per chiedere l’annullamento del voto del 10 giugno. Dal suo punto di vista, c’è stato un problema di autenticazione della lista che ha vinto le elezioni, ossia ‘Riscriviamo Oratino’.

“Le firme di tutti i candidati – spiega Iannotti a Primonumero – sono state autenticate da una persona che non aveva titolo per farlo, ossia da un consigliere comunale che non lo aveva ancora comunicato al sindaco (come prevede la legge) e dunque non era ancora nelle sue funzioni di pubblico ufficiale e autenticatore. Quindi le autentiche della lista sono nulle e le elezioni sono da annullare”.

Il ricorso è stato depositato qualche giorno fa al Tar e il 7 novembre sarà discusso dai giudici che stabiliranno se le amministrative di Oratino si sono svolte regolarmente oppure se bisognerà tornare al voto. Sarebbe un fulmine a ciel sereno per il piccolo comune.