Disposta l’autopsia sul 21enne Donato Campofredano. Slittano i funerali

La decisione del magistrato della Procura di Larino questa mattina. L'incarico al medico legale arriverà giovedì. Slittano i funerali di Donato Campofredano, 21 anni di Guglionesi, per il quale i centauri del paese e i tanti giovani ieri sera hanno organizzato un toccante momento di preghiera a Castellara.

L’ispezione cadaverica di questa mattina non è stata sufficiente, perchè effettuata a due giorni di distanza dalla morte di Donato. Il magistrato ha quindi disposto l’autopsia: l’esame, alla presenza dei periti di parte, si svolgerà dopo che sarà conferito l’incarico a uno dei medici dell’Istituto di Medicina Legale di Foggia. Cosa che non avverrà comunque prima di giovedì.

Slittano quindi i funerali di Donato Campofredano, che sabato poco prima delle 13 ha perso la vita in seguito a un tragico incidente sulla Statale 16, sfociato nello schianto, in sella alla sua motocicletta, contro un camper dell’area sosta, a poca distanza dal semaforo di Petacciato Marina.

I soccorsi al ragazzo, solo 21 anni, residente a Guglionesi, erano stati purtroppo inutili. Il corpo si trova nell’obitorio dell’ospedale San Timoteo di Termoli. La famiglia sperava nella restituzione della salma oggi per la sepoltura, dopo la ricognizione del medico legale, ma il magistrato della Procura ha ritenuto opportuno procedere con l’esame autoptico, che verosimilmente si dovrebbe tenere entro venerdì. Solo dopo l’ultimo saluto al ragazzo, per il quale il sindaco di Guglionesi Mario Bellotti ha già comunicato il lutto cittadino.

 

Intanto a Guglionesi resta aperta la chiesa dei Cappuccini, a Castellara, per preghiere e momenti di condivisione dei bei ricordi che ha lasciato il giovane. Ieri sera proprio in quel posto si è tenuta una cerimonia particolare, con tante motociclette condotte dai centauri del Moto Club locale, che hanno voluto così salutare il loro compagno di viaggio. In chiesa preghiere e canti, che resterà aperta per l’occasione anche nei prossimi giorni nell’attesa dei funerali.