Dalla buca al Borgo spuntano i topi, residenti protestano foto

Sopralluogo del Comune in via Policarpo Manes, attesi interventi

Una buca diventata la tana di “topi grossi come gatti”. In via Policarpo Manes non sanno più come fare, fra escrementi di piccione e ratti che gironzolano a due passi da piazza Duomo.

Ormai da settimane la pietra bianca della via del Borgo che sbuca proprio nella piazza più caratteristica di Termoli ha ceduto creando una buca bella grossa che è stata coperta alla meglio da un new jersey di colore rosso. Una pezza imbarazzante per il decoro di uno dei punti più belli e frequentati della città.

“L’abbiamo segnalato sia ai vigili urbani che al sindaco stesso – dichiara un cittadino residente a Milano ma con la casa proprio in quella zona -. Non ha detto nulla, né dato disposizioni a qualcuno” dichiara amareggiato l’anziano autore della segnalazione mentre indica le pietre tra l’altro insozzate di escrementi di piccione.

“L’altro giorno da quella buca è sbucato un animale, all’inizio pensavo fosse un gatto. Poi ho notato la coda finissima e ho capito che era un ratto, ma bello grosso”. Un’immagine disgustosa, specie se si pensa che molti residenti spesso lasciano porte o finestre aperte e rischiano di trovarsi in casa un roditore.

Buca topi via Manes

Martedì mattina 3 luglio, proprio davanti all’anziano milanese ma pugliese d’origine, hanno effettuato un sopralluogo due dipendenti temporanei del Comune di Termoli, persone impiegate per effetto delle borse lavoro. Ma i due, dopo una rapida e apparentemente svogliata occhiata sul posto, sono andati via. “Lo lasciate così?” è stata la domanda del cittadino. La risposta è stata a metà una presa in giro: “e mica lo possiamo fare subito”.

E pensare che quella strada del Borgo viene utilizzata d’estate come via d’uscita in caso di emergenze se dovesse accadere qualcosa in piazza Duomo quando c’è un evento che richiama una grande folla. Esattamente come quelli previsti quest’estate. A questo punto la domanda è d’obbligo: “quando si dovrebbe riparare la strada, se non subito?”.