Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Carrese, la Regione rimborsa l’edizione 2017 a Portocannone. “Un risultato importante”

Nell’attesa che si sbrogli la matassa sulla possibilità che la corsa dei carri torni in tutta la sua bellezza il prossimo anno, il comune di Portocannone ottiene un primo importante risultato: l’edizione 2017 della corsa dei carri è stata  interamente ‘finanziata’ dalla Regione Molise.  A rendere nota la notizia è lo stesso ente regionale che ha comunicato al Comune di Portocannone la determina di concessione di finanziamento del progetto Corsa dei Carri 2017 presentato lo scorso anno dall’Amministrazione Comunale in risposta all’avviso per il ‘Sostegno ad attività di promozione, marketing ed autonarrazione e comunicazione della cultura regionale’ che rientra nel ‘Patto per il Molise’ firmato e voluta dell’ allora premier Matteo Renzi e del governatore regionale Paolo di Laura Frattura.

Il bando per la promozione ed il marketing territoriale, ha consentito, in pratica, di recuperare quasi tutti i soldi spesi per l’organizzazione della corsa dei carri dell’anno scorso, il 2017: 13 mila euro.  “La costante attenzione alla difesa delle tradizioni, unita ad una continua ricerca delle possibilità di accesso a fondi extra bilancio, ci ha consentito di conseguire questo risultato che consideriamo particolarmente importante anche perché a costo zero per la nostra collettività. – afferma il primo cittadino di Portocannone, Giuseppe Caporicci – Grazie alle Associazioni dei Carri ed alla Pro Loco per la collaborazione. Un ringraziamento speciale va a Fedele Manes, la cui relazione sulla Corsa è stata un pilastro fondamentale del Progetto”.

Ora l’obiettivo, e tutti gli sforzi, sono rivolti verso l’edizione 2019 della carrese. Quella del ritorno, del nuovo inizio dopo lo stop avvenuto quest’anno. “Il lavoro di salvaguardia della tradizione continuerà con i prossimi incontri con le massime autorità Regionali, i Sindaci delle altre comunità ‘carriste’ ed il Vescovo Monsignor Gianfranco De Luca, per cercare delle soluzioni che mettano definitivamente al sicuro la Corsa dei Carri nel rispetto delle regole sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità” conclude Caporicci.