Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Cambia l’assessora ma la Cultura resta ‘Cenerentola’: 22mila euro e pochi eventi per l’agosto in città

Poco meno di 22mila euro: è questa la striminzita cifra che l’amministrazione comunale ha deciso di stanziare per gli eventi dell’estate in città. O meglio dell’“agosto campobassano”. Il copyright è di Lidia de Benedittis, la nuova assessora alla Cultura di palazzo San Giorgio nominata poco tempo fa dopo le dimissioni di Emma de Capoa. Cambia la persona titolare della delega, ma non la sostanza: in Municipio vince l’avarizia. Anche l’esponente della Uil da poco entrata in giunta non è riuscita a farsi assegnare un po’ di risorse in più, così come era successo a colei che l’ha preceduta.

Il contenuto del cartellone organizzato dal Municipio di Campobasso è stato reso noto dopo settimane di attesa ieri – 27 luglio – nel corso del consiglio comunale, quando la De Benedittis ha risposto ad una interrogazione di Francesco Pilone che si è chiesto che fine avesse fatto il programma degli eventi estivi dal momento che siamo alle porte di agosto e in città – a parte Corpus Domini o le iniziative dei locali privati – ci si annoia. E pure parecchio. Ma probabilmente non riuscirà a risollevare l’entusiasmo dei campobassani neppure questo cartellone, approvato due giorni fa dalla commissione competente.

A parte un titolo attraente, ‘Uno spettacolo di città’, per il resto nell’elenco delle 12 manifestazioni compaiono cinque concerti: quello di Giuliano Civetta (il 2 agosto), un revival della musica anni 70 80 e 90; lo spettacolo dello jazzista Nicola Concettini e di Joe Magnarelli (11 agosto), il concerto del duo musicale ‘Arna’ (18 agosto), del cantautore campobassano Stefano Di Nucci (23 agosto) e della band Ossi di Seppia (30 agosto). A questi bisogna aggiungere quelli organizzati dalle varie associazioni: il 3 agosto la Pro Loco di Santo Stefano ad esempio ha chiamato a cantare sul palco Silvia Mezzanotte, già ospite della rassegna ‘Jazz in campo’ di Campodipietra, mentre per la festa di San Giovannello si esibirà Silvia Salemi.

silvia mezzanotte

Nel cartellone estivo compare pure il progetto culturale ‘Campobasso Castellare’ (8 agosto), un evento spettacolo “per parlare delle origini dell’universo del sistema solare e della possibilità di vita nell’universo”, la rassegna cinematografica curata dall’associazione Thelonious Monk (19, 21 e 24 agosto) tra Parco San Giovanni, il castello Monforte e il Parco della Memoria, oltre allo spettacolo teatrale ‘Le ferie di Big Jim’ (17 agosto). Nel cartellone estivo rientrano pure un paio di manifestazioni sportive come la ‘Targa del Matese’ in programma il 28 e il 29 luglio.

La cultura insomma si conferma una ‘Cenerentola’ nelle pieghe del bilancio comunale. “La città viene da un periodo di fervente attività in campo culturale che deriva sia dal Corpus Domini, ma anche dagli inizi dei festeggiamenti per i 300 anni di Paolo Saverio Di Zinno”, la giustificazione in Aula dell’assessora. “Con questo cartellone volevamo raggiungere due obiettivi: varietà e qualità delle proposte e valorizzazione dei talenti molisani. Abbiamo inserito anche eventi a costo zero per l’amministrazione, come le visite guidate tra le opere del Di Zinno, per rispettare i criteri di economicità”.

“Non posso dare tutte le colpe al neo assessore, ma questo cartellone – la critica di Pilone – è scarno e deludente. Sono deluso pure dal fatto che i 22mila euro sono stati stornati dal fondo di riserva e quindi non erano nemmeno messi in bilancio”.