Urta un’auto, sfonda la rete e si schianta contro un camper in sosta: muore a 21 anni in moto. Choc e dolore foto

Donato Campofredano di Guglionesi ha perso la vita nel primo pomeriggio in seguito a un grave incidente con la moto lungo la Statale 16, in territorio di Petacciato. La sua Kawasaky ha urtato contro un'auto in fase di sorpasso, ha sfondato la rete della vicina area di sosta dei camper ed è finita contro un mezzo parcheggiato. Soccorsi inutili: il ragazzo è morto in ospedale per una gravissima emorragia interna. Lutto a Guglionesi, dove è stata annullata la festa di questa sera. Confermato invece il Biker Rock Festival a Petacciato.

È morto a soli 21 anni per le devastanti conseguenze di un tragico schianto in moto. Un ragazzo di Guglionesi, Donato Campofredano, ha perso la vita così oggi 21 luglio poco prima delle ore 13 sulla Statale 16, in territorio di Petacciato. Un incidente avvenuto a poche centinaia di metri dal semaforo della marina e conclusosi tragicamente nell’area camper, durante un giro in moto in compagnia di un amico che viaggiava a pochissima distanza percorrendo lo stesso itinerario.

Secondo una prima ricostruzione, i due amici viaggiavano in direzione Termoli quando il giovane alla guida della Kawasaki Ninja 600 avrebbe impattato bruscamente contro un’auto, una Fiat Punto che viaggiava nella stessa direzione al cui volante si trovava un 40enne di Termoli.

Donato, che secondo alcuni testimoni del B&b vicino andava molto veloce, ha perso il controllo e la moto ha percorso pochi metri su un campo incolto, quindi sfondato la recinzione dell’area sosta per i camper a pochi passi dalla spiaggia Ventotto di Petacciato, finendo contro un camper parcheggiato. La Kawasaki ha sfondato il mezzo: la moto è praticamente entrata nel metallo della carrozzeria, aprendo uno squarcio sulla parte posteriore sinistra.  L’impatto è avvenuto a pochi metri dall’area ristoro, dove a quell’ora diverse persone erano fuori sui tavolini da campeggio a pranzare. Sempre i testimoni riferiscono che per un soffio è stata evitata una tragedia nella tragedia: la Kawasaki ha rischiato di travolgere diverse persone e anche alcune bambine che stavano giocando proprio lì accanto.

mortale-area-camper-petacciato-132985

Un impatto, quello contro il camper, che ha causato al giovane centauro un trauma degli organi interni per il quale non è stato possibile salvargli la vita. Soccorso inizialmente da due pompieri francesi in vacanza in Molise, è stato trasferito d’urgenza in ospedale da un’ambulanza del 118 che si è precipitata sul posto per portarlo al San Timoteo, dove però è arrivato in condizioni critiche. A nulla sono valsi i tentativi dei medici dell’ospedale termolese di salvargli la vita. Il giovane è deceduto nel primo pomeriggio, un paio d’ore dopo l’accaduto, per una grave emorragia interna che non gli ha dato scampo.

Sul luogo dell’incidente due pattuglie della Polizia stradale per i rilievi e per accertare la dinamica del tragico scontro e le possibili responsabilità di quanto accaduto. Al vaglio degli inquirenti anche il comportamento del conducente della Fiat Punto, che nel frattempo è stata sequestrata ed è disposizione degli agenti incaricati di ricostruire la dinamica del sinistro.

Il magistrato di turno, Fabio Papa della Procura di Larino, sta valutando se sia il caso di procedere a un’autopsia o, come sembra probabile, sia sufficiente una ispezione cadaverica prima di restituire la salma alla famiglia, distrutta dal dolore che ha spezzato irrimediabilmente l’allegria del fine settimana estivo. Il corpo di Donato si trova all’obitorio del San Timoteo a disposizione dell’autorità giudiziaria e dovrebbe restare lì almeno fino a lunedì mattina. Per il momento restano in sospeso i funerali.

A Guglionesi la notizia si è diffusa rapidamente, passando di bocca in bocca e attraverso il tam tam dei social e di Whatsapp. Donato, che viveva in paese con la mamma e le sorelle, era amato da molti. Considerato un bravissimo ragazzo, era fidanzato da diversi anni con una concittadina e lavorava presso alcune fabbriche della zona.

mortale-area-camper-petacciato-132984

I gestori del bar Excalibur che per questa sera avevano organizzato una grande festa per i giovani del paese, hanno deciso di annullare la serata in segno di lutto per la scomparsa di Donato, la cui morte – avvenuta in ospedale dopo inutili e disperati tentativi di salvargli la vita – ha gettato nel dolore la comunità soprattutto giovanile locale.

Una tragedia che è avvenuta purtroppo nello stesso punto dove c’era già stato un altro incidente mortale nel giugno 2017 che aveva visto vittima un ragazzo di Montenero, dopo un frontale fra la sua auto e un tir. Un tratto di strada apparentemente senza pericoli, visto che si tratta di pieno rettilineo dove però molti corrono veloce, e che in poco più di 12 mesi ha visto perdere la vita due giovanissimi bassomolisani.