Frana Rio Vivo: al via i lavori di messa in sicurezza del costone

Più informazioni su

Sono ufficialmente iniziati i lavori di sistemazione della frana di Rio Vivo. Le operazioni di rimozione del costone crollato sono cominciate nelle prime ore di mercoledì 28 marzo. Gli operai della ditta, contattati dal Comune di Termoli nei giorni scorsi, si sono recati in zona a bordo di una escavatrice e con due mezzi pesanti per il trasporto del materiale ed hanno iniziato ad eliminare il mix di fango e detriti che si era depositato tra le due abitazioni ai civici 270 e 272, per poi spostarsi sul retro.
È in questo tratto che la situazione è degenerata, soprattutto nelle ultime settimane: la pioggia battente aveva trascinato buona parte del costone alla base della casa, fino a raggiungere il primo piano, rendendolo quasi irriconoscibile. Le finestre erano ormai sotterrate ed a stento riuscivano a scorgersi le tegole in legno inchiodate da Antonio Mennello, residente del civico 272, per evitare l’ingresso in casa del fango.
«Siamo demoralizzati. La notizia ci fornisce un leggero sollievo, ma nulla di più – dichiara Mennello – Abbiamo il dubbio che faranno un lavoro superfluo e provvisorio come la scorsa volta. I danni saranno sicuramente ingenti e noi non possiamo far fronte alle spese visto che abbiamo già utilizzato i nostri risparmi per ripulire la scorsa volta».
Nel frattempo, i sei abitanti della palazzina sono ancora ospitati in una pensione della cittadina e dovrebbero riuscire a rincasare in tempi brevi, come pronosticato dall’architetto comunale Luigi Serrelli nei giorni scorsi. La ditta lavorerà a ritmo serrato per permettere ai residenti, sgomberati lo scorso 5 marzo dai Vigili del Fuoco, di far rientro nelle proprie abitazioni. I lavori di messa in sicurezza, almeno provvisori, sono affidati al Comune di Termoli, in attesa che il proprietario del terreno provveda alla messa in sicurezza definitiva del costone.

Più informazioni su