Frana, il costone cede e scende ancora: il fango arriva sulla strada

Più informazioni su

    La frana di Rio Vivo è sempre più vicina alle abitazioni ed ha ormai invaso parte della carreggiata dove sono presenti i parcheggi e si sta spargendo lungo l’arteria. Le condizioni meteorologiche, in netto miglioramento rispetto agli ultimi giorni, non aiutano il rallentamento del fenomeno franoso che, da circa un anno, interessa la periferia sud di Termoli. Il fango ha preso possesso di tutta la pavimentazione esterna delle due case interessate dall’evento e continua a scendere pericolosamente verso la strada. La parte superiore ha continuato a cedere durante la scorsa notte, creando un pericoloso dislivello che incide sulla sua base. Le lamiere ed i sacchi di sabbia sistemati dai residenti dei civici 270 e 272 non bastano a contenere i detriti che continuano a depositarsi sul fondo.

    Il misto di terra e sassi, di cui è composto il costone, è troppo bagnato dalle piogge incessanti che hanno colpito la città adriatica nelle ultime settimane, per riuscire a frenare la sua discesa. E così, mentre i sei residenti del civico 272 lo scorso lunedì hanno lasciato le loro abitazioni per trovare ospitalità in un albergo in via delle Acacie, il costone sta continuando la sua incessante discesa ed ha iniziato a riversarsi in strada: fango ed acqua stanno invadendo metà della carreggiata, creando numerosi problemi agli automobilisti che transitano nella zona. Le transenne del Comune di Termoli non scongiurano il pericolo di incidenti e si attendono i lavori di messa in sicurezza, almeno temporanea, del costone in attesa del nulla osta del proprietario del terreno per il consolidamento definitivo del tratto franoso.

    Più informazioni su