Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Liquami vista mare, colata puzzolente sulla Passeggiata di RioVivo. E’ uno scarico privato foto

Una delle più belle zone di Termoli completamente abbandonata a se stessa tra rifiuti e degrado. Oltre all’impatto visivo, ciò che colpisce maggiormente è il muro di mattoncini che, da mesi ormai, continua a perdere un liquido che ricorda in tutto e per tutto il liquame. La soluzione sembra lontana, perchè finora Acea non è intervenuta malgrado la segnalazione del Comune circa uno scarico di reflui provenienti da una proprietà privata sovrastante la Passeggiata pedonale. Oggi è stato rinnovato l’invito ad intervenire.

Più informazioni su

Siamo in una delle più belle passeggiate della città, di fronte al mare, meta ambita dai tanti amanti dello jogging e da chi possiede un cane: la passeggiata di Rio Vivo. Inaugurata da qualche anno e fortemente voluta da amministrazione e cittadini, la strada collega il porto al lungomare sud, con il suo marciapiede di mattoncini a vista, archi ed i lampioni.

Se fino a qualche anno fa la passeggiata era immacolata, con il pavimento pulito ed i muri intatti, ora quello stesso spazio lascia il posto a degrado ed immondizia: percorrendo l’arteria a piedi non è difficile notare buste di immondizia buttate qua e là, cestini divelti, pezzi di marciapiede mancanti, scritte talvolta volgari sui muri, persino una transenna rotta appartenente al Comune di Termoli buttata tra il muretto e l’erba ormai alta. Una situazione che si protrae ormai da tempo.

Quello che, tuttavia, attira maggiormente l’attenzione è una sostanza che sembra essere liquame. Proprio da uno degli archi del muraglione sgorga un liquido che ricorda in tutto e per tutto un liquame, appunto, soprattutto a livello olfattivo.

«Viene il vomito qui», commentano alcuni passanti. Un vero e proprio salto nel tempo, per giungere all’età imperiale, quando nacquero le prime latrine pubbliche nell’antica Roma.
Nemmeno la magnifica vista del porto e dello splendido mare di Termoli, distolgono lo sguardo dalla ‘colata’ che invade buona parte dell’ampio marciapiede e scende giù per i gradini della piazzetta fino a trovare pace tra la vegetazione selvaggia. Il problema sembrerebbe persistere già da diverso tempo, come confermano alcuni sportivi che aggiungono: «E’ uno schifo che va avanti da mesi e la situazione non fa che peggiorare».
Il motivo della perdita è ignoto, anche se probabilmente è da ricercarsi in un tubo rotto che fa deviare il flusso verso il muro e la strada, ma i cittadini auspicano che possa essere risolto nel minor tempo possibile.
Intanto dal Municipio di Termoli, a poche ore dalla denuncia, arriva una spiegazione: si tratta di uno scarico privato, chiaramente abusivo, già segnalato ma non ancora risolto. «E’ pervenuta una segnalazione – dicono dall’ufficio Ambiente – circa uno scarico di reflui provenienti da una proprietà privata sovrastante la Passeggiata pedonale di viale Marinai d’Italia e che tale segnalazione, già in passato è stata inoltrata al gestore Acea e ad ogni modo, in data odierna, è stato rinnovato l’invito ad intervenire».

Più informazioni su