Matrimoni in riva al mare, preparativi sotto al Castello: a giorni prime nozze in spiaggia foto

Gli operai della ditta Maroscia di Montenero stanno sistemando da qualche giorno sulla spiaggia sotto al Castello svevo le prime parti della passerella di legno e della piattaforma che ospiterà il primo matrimonio in riva al mare previsto per il 9 settembre. I listelli di legno di un verde salvia saranno posizionati sulla sabbia e nel giro di pochi giorni sarà allestito tutto il baldacchino. Intanto le operazioni di montaggio attirano l’attenzione dei bagnanti.

Più informazioni su

I grandi listelli di legno di pino color verde salvia vanno dalla passerella sotto al Castello fino alla spiaggia libera, quella del primissimo tratto del lungomare nord. Con la gru posizionata sul tratto della passeggiata al di sotto del muraglione del borgo, gli operai della ditta Maroscia di Montenero stanno lavorando già da qualche giorno e più nel vivo da questa mattina lunedì 28 agosto, alla sistemazione e alla costruzione della passerella e della “zattera” che ospiterà i matrimoni civili sul mare.

Dopo tante attese e lunghe procedure da rispettare, tra permessi e documentazioni firmate da Regione e Capitaneria di Porto, manca davvero poco per vedere la prima coppia di sposi scambiarsi le fedi sulla riva, a pochi passi dal mare. Nei mesi scorsi il Comune di Termoli aveva approvato con una delibera il progetto “Wedding On The Beach” con cui si dava la possibilità di celebrare il matrimonio civile in un luogo che fosse lontano dalla sala consiliare del Municipio di piazza Sant’Antonio, come accade normalmente, o nel Castello Svevo. La scelta era ricaduta sul tratto di spiaggia libera, quello sotto alla fortezza federiciana, scelto non solo per il panorama suggestivo, ma anche per la disponibilità degli spazi, che ben si prestano all’allestimento della struttura e ad ospitare la cerimonia.

Per tre giorni, gli operai continueranno a spostare sulla battigia il materiale e poi inizieranno a costruire la passerella lunga venti metri che dalla scalinata condurrà gli sposi, i familiari e i celebranti sulla piattaforma dove si celebrerà il rito vero e proprio, con la lettura delle promesse, lo scambio delle fedi e il fatidico sì.

La scelta di offrire alle coppie la possibilità delle nozze in riva al mare ha scatenato commenti positivi e negativi sui social ma anche sulle spiagge, dove l’argomento è stato uno dei tanti affrontati durante l’estate: Termoli come le grandi città costiere, Pescara, Vasto, Genova e tanti altri, in cui la richiesta per scambiarsi le fedi sul mare è un classico e dove grazie a questa possibilità arrivano anche tanti sposi da fuori regione. Al centro delle discussioni anche le tariffe stabilite dall’Amministrazione per la cerimonia. E anche adesso, durante le operazioni di montaggio, gli occhi dei bagnanti sono rivolte alla gru, con un filo di stupore e di meraviglia per una novità che piace.

Secondo le prime notizie che circolano in Comune, il primo matrimonio si celebrerà sabato 9 settembre, ovvero la prossima settimana. Ma prima di vedere scendere gli sposi in passerella, magari di bianco vestiti, toccherà attendere che passerella e piattaforma siano stati montati e costruiti, insieme all’allestimento dell’area con le sedie e il tavolo scelti per la cerimonia.

Più informazioni su