Termoli si gemella con città della Florida: “Opportunità per tutti”

Più informazioni su

Sarà siglato e reso ufficiale nel prossimo consiglio comunale il gemellaggio di Termoli con Pompano Beach, città della Florida a pochi chilometri da Miami. Grazie all’impegno di Michela Giuliano, termolese trapiantata proprio negli States e Francesco Rinaldi, consigliere comunale, nei mesi scorsi è partito l’iter per rendere concreto il rapporto di collaborazione tra la città adriatica e quella americana, sulla costa atlantica.

Il gemellaggio è stato presentato in sala consiliare mercoledì mattina 19 luglio alla presenza del sindaco Angelo Sbrocca e della commissione che si è occupata dell’iniziativa. «Sarà un’occasione importante e una opportunità per tutti – ha sottolineato il primo cittadino termolese – dal punto di vista economico e anche culturale, grazie agli scambi che potremo mettere in atto anche per gli studenti, noi ospiteremo gli americani e loro ospiteranno i termolesi per un periodo di studio».

Nei primi periodi del 2017 al Comune di Termoli è arrivata una richiesta per manifestare l’interesse del gemellaggio, «a cui abbiamo risposto entusiasti e positivamente – aggiunge il sindaco – dopo aver convocato il comitato. A Pompano Beach vivono diversi italiani e anche tanti molisani, oltre ai termolesi per questo c’è un interesse cittadino che si potrà sviluppare sotto il punto di vista economico ed imprenditoriale e anche in altre chiavi che potremo trovare dopo averli incontrati e dopo aver instaurato un dialogo con loro».

«Lì hanno firmato l’accordo il 27 giugno scorso alla presenza del loro sindaco Lamar Fisher – ha aggiunto il consigliere Rinaldi, primo fautore dell’iniziativa – a maggio del 2018 una delegazione sarà a Termoli per incontrare il sindaco e i consiglieri e conoscere la città. Questo patto non ha colore politico e nemmeno bandiera, perchè sarà sviluppato un accordo che potrà solo fare bene alla città».

Presenti in conferenza anche la presidente del Consiglio Comunale Manuela Vigilante che ha sottolineato «il vantaggio del gemellaggio, una conquista per tutte le parti coinvolte», i consiglieri Michele Barile, Gianni Di Tella, Mariagrazia Cocomazzi e Sebastiano Di Campli, oltre a Francesco Rinaldi e Antonio Di Brino.

Più informazioni su