Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Premio De Andrè, l’amore proibito nei temi vincitori del concorso

Più informazioni su

Sono stati consegnati con una cerimonia di premiazione i premi del concorso letterario nazionale “Fabrizio De Andrè”: domenica 25 giugno, nella sala consiliare del Comune di Pietracatella si è svolto l’incontro a cui è seguita la tavola rotonda sul tema dell’amore proibito, liet motiv del concorso.
Dei 128 elaborati, arrivati da tutta Italia, diversi sono stati i partecipanti che sono arrivati da fuori regione per ritirare il premio – Genova, Forlì, Cosenza, Latina.
Questi i vincitori:
Categoria adulti:
Sezione Poesia
Kallisté – di Vincenzo Screti (Sermoneta Lt)
Vento di ottobre – di Maria Carmela Mugnano (Termoli Cb)
Le tue mani amore – di Caludia Piccinno (Castel Maggiore Bo)

Sezione Narrativa
Il diario in fondo al mare – di Francesco Epico (Sabbiano Ar)
Babele – di Gerardo Giordanelli (Castiglione Cosentino Cs)
Emozioni silenziose – di Agnese Marchi (Forlì)

Categoria Studenti
Sezione Poesia
Scivola la rugiada… – di Annalisa Di Maria (Riccia Cb)
Egoismo a due – di Bianca Leccese (Roma)
Non amarmi mai in modo moderato – di Maria Flavia Maiorano (Casacalenda Cb)
Sezione Narrativa
L’uomo all’angolo – di Arianna Fecit (Genova)
Aroma di storia bruciata – di Mariastella Di Criscio (Riccia Cb)
La metà di un bacio – di Sabrina Petrella (Campobass)

Dopo i saluti del sindaco di Pietracatella Luciano Pasquale, Antonella Angiolillo dell’associazione Creuza de ma-Pietracatella, organizzatrice del premio, ha moderato gli interventi: a parlare dell’amore il professor Carlo De Rita della Seconda Università di Napoli, che ha contestualizzato e declinato i vari significati dell’amore. Al tavolo dei relatori poi Teresa Mariano del Premio De André Parlare Musica di Roma con un intervento sulla figura di Faber e sulla collaborazione nata con il Premio Letterario. A seguire la premiazione dei partecipanti, con gli elaborati letti dall’attore Marco Caldoro e Antonio Mastrogiorgio del Premio De André, con l’intervento della professoressa Antonella Presutti della Fondazione Molise Cultura in rappresentanza della giuria.

A seguire i contributi delle scuole elementari di Pietracatella, con un breve recital sull’amore, unendo la favola di Alice nel Paese delle Meraviglie alla musica di De André. A chiudere la premiazione l’intervento del consigliereNico Ioffredi, delegato alla cultura per la Regione Molise, che ha sostenuto l’iniziativa.

Il Premio Letterario, nato dal progetto “Creuza de ma, Un incontro tra musica e letteratura”,ispirato alla produzione di Fabrizio De Andrè, ha preso vita da un’idea di appassionati alla musica e al pensiero del cantautore con il patrocinio della Regione Molise, della Provincia di Campobasso, del Teatro del Loto, dell’Associazione Dalla Parte degli Ultimi, dell’AIB, oltre al patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus e del Premio Nazionale De André Parlare Musica.

È realizzato grazie alla partecipazione di scuole e centri educativi molisani come l’Istituto di istruzione superiore Mario Pagano di Campobasso, il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Riccia, la scuola primaria e secondaria di Pietracatella e l’istituto comprensivo di S. Elia a Pianisi, con la collaborazione della Pro Loco “Pietramurata” e della Fondazione Molise Cultura, dell’Università degli Studi del Molise, di Legambiente Cultura e Formazione.

Più informazioni su