Quantcast

E’ un artista l’uomo dei sogni

Se volete conquistare la ragazza dei vostri desideri, mettete da parte cravatte, telefonini e ventiquattrore.

Più informazioni su

    Uomini del Molise, un consiglio: se volete conquistare la ragazza dei vostri desideri, mettete da parte cravatte, telefonini e ventiquattrore. Il gentil sesso si è stancato degli arrampicatori sociali e dei maschi superimpegnati e ha scelto. L’uomo ideale fa un lavoro romantico e ad elevato contatto umano. Niente giovani industriali, né manager realizzati, né avvocati e direttori nel cuore delle molisane, che invece si sono orientate prevalentemente verso modelli legati alle professioni classiche e alle attività artistiche. "Che lavoro vorresti che facesse l’uomo dei tuoi sogni?" L’abbiamo chiesto ad un campione di giovani donne di età compresa tra i 25 e i 30 anni (la cosiddetta "età da marito", ma anche l’età nella quale le idee si dovrebbero essere definitivamente schiarite…).
    Ci siamo sentiti rispondere, senza esitazione, che il partner che aleggia nelle fantasie più segrete dovrebbe svolgere un lavoro ricco di umanità e non importa se poco redditizio, in barba ai modelli imprenditoriali proposti a rotta di collo dalle aziende a dai mass media.
     
    Qualche esempio? Le professioni che stanno in testa all’escalation delle aspirazioni femminili per i propri compagni spaziano dallo scrittore (il mestiere romantico per eccellenza) allo psicologo, al medico coraggioso in grado di affrontare e risolvere qualsiasi problema, all’artista. Proprio così, l’artista, il proverbiale "morto di fame" dal quale le madri raccomandano di girare alla larga. Non è essenziale che si tratti di un pittore, o di un musicista, o di un cineasta: le donne, interpellate telefonicamente dietro la solenne promessa di mantenere l’anonimato, hanno dichiarato tra i sospiri che sì, desiderano di avere a fianco un compagno impegnato nei diversi settori artistici. "Perché è indice di grande sensibilità" la motivazione più frequente addotta per giustificare questa scelta. Sempre la sensibilità pare aver orientato anche le preferenze di quelle che hanno risposto come l’uomo dei loro sogni dovrebbe fare il dottore e lo psicologo, mestieri che in linea teorica richiedono una grande comprensione e un’indicibile capacità di mettersi nei panni altrui, una dote che secondo molte donne non è esattamente in possesso del "maschio comune".
     
    Comun denominatore fra le scelte dichiarate, che hanno inserito nella graduatoria anche figure classiche come l’insegnante (di materie letterarie però) e meno classiche come l’archeologo, l’idea, condivisa da quasi tutte le interpellate, che i lavori indicati come ideali garantiscano una larga fetta di tempo libero. Da dedicare, ovviamente, alla compagna e alla famiglia. "Se è vero che conta più la qualità del tempo trascorso insieme che la quantità – sottolinea una ragazza termolese – è altrettanto vero che non ci si può vedere cinque minuti al giorno e ritrovarsi a fare i salti mortali per organizzare una gita insieme… Ma gli uomini che si dedicano esclusivamente al lavoro questo non lo capiscono".

    Insomma, le ragazze nostrane sognano quel prototipo di maschio un po’ intellettuale, con gli occhiali di tartaruga sulla punta del naso, il ciuffo ribelle e lo sguardo da sognatore, immancabile nelle commedie americane ma di cui, purtroppo, la realtà è decisamente avara.

    Più informazioni su