PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 
Il vernacolo


I TAVITTE
da una pubblicazione di
Carlo Cappella

'U SEGRETE DE VASSELUCCE

"Vasselucce" un vecchio eremita della chiesa Madonn'a Llungo, che tornava in paese solo il sabato mattino per raccogliere le offerte dei devoti, aveva dei sacchettini che i termolesi chiamavano "abatino" a cui i creduloni attribuivano virt miracolose.
Bastava mettere sotto il capezzale di un moribondo questo sacchettino delle dimensioni di una scatola di cerini, perch l'ammalato subito guarisse.
Il singolare religioso a nessuno negava il suo talismano, naturalmente dietro compenso; ad ognuno raccomandava invece di non aprirlo mai.
Accadde per una volta che un tale, recuperata la salute per virt di quell'abatino, ebbe desiderio di vedere cosa contenesse.
La sua curiosit fu castigata, giacch apertolo, vi trov un foglio sul quale era scritto:

"A ierva malamente non more m".

 

back


 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2011 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006