PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 
Il Vernacolo


SFOCHE

Mo, me songhe proprie decese, nen m’ aremandenete, mo aija propria dece e screve quille ca penze, senza censure e senza reguarde.

PATEME’- Vasselù, sindeme a me, fatte i fatta tu, nen t’ammesccà che pu te fi malesanghe, pinze che ti i fije grusse che ci’anna mette a poste, e chisse, pù, ta fanne pagà.

I fijeme, se Dì a vò, ci’hanna mette a poste senza raccomandazione, sonne cagnate i timbe, Di Pietre ha fatte nu belle lavore.

PATEME’- Povere sceme, a su colle i fatte l’arie? Tu .. dece che sonne cagnate i timbe? I .. te deche che mo è peggie de preme, e se nen cide a ssu recatte, fijate ea spettà che cresce u grane assope a maiese

Ghe songhe povere, nen me gere troppe a moneta dind a sacchette, però tenghe na dignità, e pe preme ammizza’ l’ate aija parlà, voije dece che a termele nen cummannene i termelese ma i frastire, che ije ne freche a lore de Termele, ammizze a mare, u chiù belle de tutte l’adriatiche, ci’hanna fatte costruè na fabbreche metalmeccanicha, sembre a zona industriale a mizze a mare. Quande fa schefe e …. quande puzze!
Pe fa lu cazze de vraccie de purt, senza saperle (o u sapevene?), hanne deviate a currente du mare, che preme pijava a sabbia assotte a befarone e a purtave tutte verse pantane e nesciune teneve probbleme, e mo fa u contrarie, a sabbie, a pije a pantanë, che mo ci’anneghene e a porte sotte Termele che ce seme arenghiese. A sabbia a cuperte a spiaggette che tutte i scuije, i pelose, i grange i treije, assope u colle so scumparse pore i chiante de requelizie, u trebbucche de Rocche e remaste a ssicche e sempre nu scheletre de nu mostre accese. Mo u chiamene “Disastro ambientale”, ma a dece a veretà nesciune ne parle e sta parole nen ce po dece. Ma chiediteve almene … ma chi è state? Ma che quale scopë la fattë? Ma che c’e stà sottë? E mo facimece nuccone de autocoscenze: Ma no, teneme quacche colpä? Ma che colpe peteme tenè … no seme ggente … accuscè … semplece … alla bbone, dame u vote a chi c’e da u lavore.

Basso Silverio Caruso

back


 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2011 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006