PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 
Il vernacolo: le poesie

'A CIAMBĀNE

di Stefano Leone

Grattāate ,grattāte, ne hč 'nu poce:
ce stā 'a ciambāne! 'A pelle cia 'bbotte;
quand'č bbellčlle,
c'č fatte com'e na cambāne.
Daje'mbronde, n'a fa campà!
Com'e 'nu gragnélette m'hi pengecàte,
sanghe de "cricc", nde facce scappà
ZZZ...ZZZ...
Zitte, zitte, 'ngia facce cchiù.
Pzzene accide: sì 'a ciambàne,
si' proprje tu!

 

La zanzara, onnipresente insetto delle nostre notti d'estate.
"Grattati, grattati, è proprio lei la maledetta.
Mi ha punto come una tracina,
ma non scappi,
in fronte ti devo colpire".

altre poesie


 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2011 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006