PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 
Il vernacolo


Note di grammatica: il verbo essere
da "Le voci quotidiane" di Carlo Cappella

MODO INDICATIVO
 

Presente

hï songhe    
tu si'            
hïsse è        
nu sïme       
vu sïte         
lore sonne   
io sono
tu sei
egli è
noi siamo
voi siete
essi sono

Passato Prossimo

hï songhe stäte
tu sì' stäte 
hïsse è stäte
nu sïme stäte
vu sïte stäte
lore sonne stäte
io sono stato
tu sei stato
egli è stato
noi siamo stati
voi siete stati
essi sono stati

 

   

Imperfetto

hï jeve        
tu jive          
hïsse ieve    
nu iaväme   
vu iaväte      
lore ievene   
io ero
tu eri
egli era
noi eravamo
voi eravate
essi erano

Trapassato Prossimo

hï ieve stäte
tu jive stäte         
hïsse ieve stäte
nu iaväme stäte
vu iaväte stäte
lore ievene stäte
io ero stato
tu eri stato
egli era stato
noi eravamo stati
voi eravate stati
essi erano stati

  

   

Passato Remoto

Manca - Si rende col passato prossimo

Trapassato Remoto

Manca - Si rende col passato prossimo

 

Futuro semplice

Manca - Si rende col presente del verbo dialettale "stare" accompagnato dall'avverbio di tempo (es.: dumäne stenghe da tè - domani starò da te), oppure dal complemento di tempo (es.: lanne che ve stenghe da tè - l'anno venturo starò da te).

   

Futuro anteriore

Manca - Analogamente al futuro semplice, si rende col presente accompagnato da un avverbio di tempo (es.: quande stenghe a cchiù bune - quando starò meglio in salute).

 

 

 
MODO CONGIUNTIVO
 

Presente

Manca - Si rende con l'indicativo presente (es.: nen sacce se si' desposte a 'sci' che mè - non so se sei disposto a uscire con me).

   

Passato

Manca - Si rende col passato prossimo indicativo (es.: nen sacce sa jire si' stäte a na scòle - non so se ieri tu sia stato a scuola)

   

Imperfetto

hï iesse
tu jisse
hïsse jiesse
nu iassäme  
vu iassäte
lore iessere
io fossi
tu fossi
egli fosse
noi fossimo
voi foste
essi fossero

  

Trapassato

hï iesse stäte
tu jïsse stäte
hïsse iesse stäte
nu iassäme stäte
vu iassäte stäte
lore iessere stäte
io fossi stato
tu fossi stato
egli fosse stato
noi fossimo stati
voi foste stati
essi fossero stati

   
CONDIZIONALE
   

Il Presente ed il Passato del Condizionale si rendono praticamente con, rispettivamente, il il Congiuntivo Imperfetto e il Congiuntivo Trapassato

   

Presente

hï iess
tu jisse
hïsse jiesse
nu iassäme
vu iassäte
lore iessere
io sarei
tu saresti
egli sarebbe
noi saremmo
voi sareste
essi sarebbero

Passato

hï iesse stäte
tu jïsse stäte
hïsse iesse stäte
nu iassäme stäte
vu iassäte stäte
lore iessere stäte
io sarei stato
tu saresti stato
egli sarebbe stato
noi saremmo stati
voi sareste stati
essi sarebbero stati

 

 

 

MODO IMPERATIVO
   
L'imperativo presente si rende coniugando l'imperativo dialettale del verbo servile "dovere" accompagnato dall'infinito presente del verbo "essere".
   

Presente

ia resse
ada resse
ïma resse
ïta resse
hanna resse
sii
sia
siamo
siate
siano
   

L'imperativo futuro si rende con l'imperativo presente accompagnato dall'avverbio di tempo (es.: tu dumane ia resse pronde - tu domani sarai pronto).

Futuro

ia resse
ada resse
ima resse
ita resse
hanna resse
sarai
sarà
saremo
sarete
saranno
 

PARTICIPIO

Presente
(manca)

Passato
state stato

GERUNDIO

Presente
Manca: si rende con altra forma; esempio: se come si' bune, nè m'arempruvere ma' - essendo tu buono, non mi rimproveri mai.

Passato
Manca: si rende con altra forma; esempio: pateme, seccome è state bune, nen m'à ma' rempruverate - mio padre, essendo stato buono, non mi ha mai rimproverato

Dizionario fonetico

back

primonumero on-line

 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2011 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006