PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 
Monumenti: il Castello Svevo


LO STATO DI CONSERVAZIONE

a cura di Pietro Creatore

Dall'analisi dello stato di conservazione della cinta di mura e delle torri di difesa si deduce che diverse possono essere le cause dei dissesti che hanno interessato e continuano ad interessare tali manufatti.
Certamente la posizione topografica e la morfologia del Borgo, così esposto all'azione diretta dei fattori climatici ed a quella indiretta del mare sono fra le cause di degrado di maggiore importanza: il Borgo sorge infatti su di una piccola penisola che si protende nel mare esponendosi all'azione dei forti venti da nord ed alla notevole umidità dovuta alla presenza dell'Adriatico.
Grande importanza hanno pure le infiltrazioni ed il ristagno delle acque pluviali le quali penetrando nel sottosuolo argilloso provocano variazioni di volume che contribuiscono ad aggravare l'entità della spinta prodotta dagli alti terrapieni sui quali il muraglione esercita la propria azione di contenimento. Secondariamente va considerata l'influenza di fattori quali l'inquinamento atmosferico (in misura ridotta), l'azione fisica prodotta dai cicli di variazioni termoigrometriche (gelo-disgelo, sbalzi di temperatura, ecc.), quindi l'azione disgregatrice esercitata dalla vegetazione, ed in particolare dalle radici, che penetrando attraverso i vuoti presenti sulla superficie muraria attuano una vera e propria micro-azione dirompente. In ogni caso, la principale causa di degrado sembra essere rappresentata da una generale vetustà dei materiali da costruzione unitamente ad una mediocre qualità degli stessi.
sulle condizioni del Castello, in particolare, sembrano aver pesato, oltre alle ragioni già dette, i numerosi rimaneggiamenti subiti a più riprese dalla struttura (vedi i restauri "selvaggi") e le modifiche cui sono stati sottoposti i suoi locali, adattati alle più disparate esigenze nel corso dei secoli.
Tale "fragilità costruttiva", paradossale per strutture massicce ed imponenti come le mura ed il Castello, rende sicuramente necessaria una manutenzione regolare e ragionata.

Il sistema difensivo Gli studi, la storia I documenti storici
L'architettura Una visita guidata La valorizzazione

back


 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2011 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006