Caffè Casolino
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
 

Invito all'Opera
Alessandro Nini

di Maurizio Giarda

Nacque a Fano nel 1805, studiò a Bologna ove conobbe un personaggio russo che lo portò con sé a Pietroburgo dove fece il maestro di canto. Tornato in Italia debuttò come operista con “IDA DELLA TORRE” a Venezia nel 1838, e nel 1839 colse un grande successo con “LA MARESCIALLA D’ANCRE” a Padova, il suo capolavoro. La recente riscoperta a Jesi nel 2003 è stata una vera rivelazione, la critica ha confermato i giudizi del tempo, raffinata strumentazione, magnifiche melodie, forte, continua tensione drammatica, abile alternanza di atmosfere, gaia, tetra, rovente, funesta, patetica, idillica, passionale, sensuale, tipica tragedia romantica di amore e morte. Tra le pagine più intense c’è la stupenda romanza di Isabella nel primo atto, con arpa, di struggente, nostalgico pathos, il duetto Michele-Eleonora, il quartetto, il coro dei prigionieri italiani, la marcia al patibolo di Eleonora, il coro “morte a Concini”. Un critico inglese, il Weatherson, l’ha paragonata per forza drammatica a “ANNA BOLENA” di Donizetti.

Nini ebbe altri successi con “VIRGINIA”, “IL CORSARO”, “CRISTINA DI SVEZIA” e lasciò varie opere inedite tra cui “ANGIOLELLO DA CARIGNANO”.

Dopo il 1847, tacque come operista, come maestro di cappella a Novara e Bergamo scrisse molta musica sacra tra cui la “Messa da Requiem” che fu eseguita ai suoi funerali.
Fu stimato da Rossini, Donizetti e Verdi che lo volle tra i compositori selezionati per comporre il Requiem per Rossini.

Figura di nobile rilievo, la sua frase melodica appare come un ponte di passaggio tra Bellini e Donizetti e il primo Verdi, sarebbe utile udire altre sue opere.
Muore nel 1880 a Bergamo.

Primonumero - musica: recensioni - nuove uscite - news - links

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2009 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006