PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
SPORT

Guarda il video
Mezza rivoluzione per i Lupi: Minadeo torna, il tecnico saluta. Ingresso gratis per i ragazzi
Parecchie novità in vista per il club rossoblu: ad annunciarle oggi 6 novembre il co-presidente Danilo Leone che ha incontrato stampa e tifosi allo stadio di contrada Selvapiana. Al posto di Alberico Turi e Luigi Pavarese che hanno rassegnato le dimissioni dopo il match con il San Marino a causa di qualche divergenza con il patron Marco De Lucia, in casa rossoblu arriveranno due nuove figure dirigenziali. Torna inoltre l’ex capitano Tonino Minadeo che affiancherà il nuovo direttore generale. La mezza rivoluzione non risparmia il settore tecnico: l’allenatore Antonio Foglia Manzillo è ad un passo dall’esonero. Infine, la società ha deciso di riavvicinare i tifosi abbassando i prezzi dei biglietti per assistere alle partite in casa del Campobasso. Domani, 7 novembre, nuovo incontro con il Comune per fare il punto sui lavori allo stadio.


Carrozzeria Meale
Campobasso. Tre mesi dall’inizio della stagione e la prima rivoluzione in casa rossoblù. Ventiquattr’ore dopo lo strappo ufficializzato con l’ex direttore generale Alberico Turi e l’ex direttore sportivo Luigi Pavarese, il co-presidente Danilo Leone si ‘precipita’ a Campobasso per annunciare le prossime novità per il club. Doveva essere un incontro aperto ‘solo’ alla stampa, ma in contrada Selvapiana arriva almeno una cinquantina di tifosi curiosi di conoscere il destino dei Lupi.

«La scelta delle dimissioni di Pavarese e Turi ci ha colpito, ma come si suol dire ‘morto un Papa se ne fa un altro’. Turi è stato come un padre per noi, però c’è stato un dissidio con i figli. Il calcio e la vita sono due cose separate e gli auguriamo tutte le fortune. Ma la società – scandisce Leone - è sempre presente: io e la famiglia De Lucia abbiamo saldato i debiti, allestito una squadra che verrà rinforzata con il mercato invernale. Ora stiamo cercando di sistemare i pezzi del puzzle». Poi puntualizza un aspetto sul prosieguo della stagione: «Non facciamo proclami di promozione, ma abbiamo allestito una squadra importante. Tuttavia, ho sentito i tifosi lamentarsi perché mancherebbero un attaccante e un difensore. Io credo che abbiamo una squadra all’altezza, con giocatori con gli attributi, ma a dicembre sarà effettuato qualche inserimento se sarà ritenuto opportuno dal tecnico».

Al posto dei due dirigenti, con cui non è mai scattato il feeling con la piazza, arriveranno un nuovo direttore generale e un nuovo direttore sportivo. E poi, la novità più gradita ai tifosi, la ‘riabilitazione’ di Antonio Minadeo, ex capitano e bandiera rossoblu, messo ai margini in quest’ultimo periodo: lavorerà fianco a fianco con il nuovo direttore generale. «Sarà reintegrata una persona che è il cuore di Campobasso».

Giovedì sarà annunciato il nuovo direttore generale: per ora niente nomi. Ma secondo i bene informati la società avrebbe scelto Carlo Buono. Il co-presidente si limita a dire che «è una persona molto conosciuta nel mondo del calcio italiano, è una persona perbene e disponibile. E’ un noto commercialista».

Poi le novità: la tribuna centrale, ‘limitata’ solo ai soci sostenitori e ai giocatori, sarà riaperta a tutti perché «Campobasso è della città e del popolo di Campobasso». «Noi siamo qui non per fare la comparsa, ma per fare qualcosa di grande», rilancia. Al tempo stesso, il ‘rimprovero’ di Leone, «i tifosi devono starci vicino, incoraggiare la squadra e non criticarci per un pareggio, come avvenuto nella partita contro la Recanatese. Potevamo restarcene in Campania dove tante società ci ‘corteggiano’ e abbiamo deciso di venire a Campobasso».

Il club avvierà una sorta di operazione simpatia: «Io e Marco vedremo la partita in curva con i tifosi perché finora non si è instaurato un vero legame con i tifosi rossoblu.
Chiedo scusa, ma questo non è avvenuto solo per mancanza di prezzo». Per favorire gli ingressi al campo e spalti più pieni i ragazzi con meno di 16 anni non pagheranno il biglietto, invece per le donne sarà ridotto. Inoltre, sarà eliminato anche il costo di un euro chiesto per la prevendita dei tagliandi.

In queste ore la società ha pure risolto il problema con il bar dello stadio, motivo di scontro tra Turi e il Comune, mentre nelle prossime ore si svolgerà un incontro con gli esponenti dell’amministrazione Battista per definire i lavori nell’impianto di contrada Selvapiana.
La rivoluzione investirà anche il settore tecnico. A conferenza stampa terminata, Leone affronta il tecnico Antonio Foglia Manzillo, scelto da Pavarese e Turi. «Ha svolto un lavoro degno conquistando 22 punti, ma la società sceglierà un nuovo direttore sportivo che avrà il suo team manager e il suo allenatore. Abbiamo già ricevuto 250 richieste da parte di allenatori». Il destino per il mister, insomma, è segnato: il club è pronto ad esonerarlo per chiamare un tecnico di fiducia. «Il nostro obiettivo non è fare la serie D a Campobasso, ma arrivare il più in alto possibile». Leone cita la scalata del Carpi: «Ci può riuscire anche il Campobasso…».

(Pubblicato il 06/11/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006