PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
SPORT

Serie D
Campobasso primo e in fuga. “Ma manca ancora il sostegno che ci aspettiamo dalla città”
La squadra di Foglia Manzillo ha infilato domenica ad Agnone la quinta vittoria consecutiva. C’è soddisfazione anche per i cinquecento al seguito, ma la società vorrebbe più gente anche e soprattutto a Selvapiana. Il direttore sportivo Luigi Pavarese spiega che si nota ancora “scarsa fiducia nella proprietà e nella squadra. Soprattutto da parte delle classi politica e imprenditoriale, per le quali i colori rossoblù in giro per l’Italia dovrebbero essere un orgoglio”. Intanto, l’assessore ai lavori pubblici, Pietro Maio, assicura che nel giro di tre mesi saranno completati i lavori allo stadio per portare la capienza a 7mila posti. Partita la prevendita dei biglietti per la gara col San Nicolò. La società multata con 500 euro per la transenna caduta al Civitelle durante l’esultanza dei tifosi rossoblù.


Campobasso. Primi con tre punti di vantaggio sulle seconde. Chi ci avrebbe scommesso due mesi fa? Forse nessuno, neanche il più incallito dei tifosi del Campobasso. E invece non è un sogno, è realtà. La squadra di Foglia Manzillo ha messo finora in riga quasi tutte le avversarie, tant’è che di vittorie di seguito ne ha infilate cinque dopo quel pareggio beffa dell’esordio contro la Sangiustese. E ora si gode i sedici punti sudati sul campo, pur nella consapevolezza di essere solo a poco più di un sesto del cammino, di strada ce n’è tanta da fare.

Questo lo sa la società, lo sanno i ragazzi e lo sa l’ambiente. Quest’ultimo lo sa fin troppo perché è sì entusiasta ma non fino al punto da riempire gli spalti. Magari lo farà da domenica, quandoarriverà a Selvapiana il San Nicolò – è scattata la prevendita dei biglietti da Doo-Bop a Parco dei Pini –, fatto sta che quello della risposta tiepida in casa (in media un migliaio buono, ndr) è un argomento del quale la proprietà non è soddisfatta, come si evince dalle parole del ds Luigi Pavarese: «Si nota una mancanza di fiducia della gente nei confronti di questa squadra e di questa società – spiega –. Spero che l’ottima cornice di pubblico vista ad Agnone faccia da traino per le prossime gare. La squadra ha bisogno del sostegno del pubblico, di avvertire questa fiducia e di avere l’incitamento che in certi momenti è decisivo. L’attuale proprietà ha permesso di far continuare il calcio a Campobasso e vogliamo far tornare la squadra in serie C, ma il campionato è durissimo, non bisogna dimenticarlo».

Il direttore sportivo rossoblù allarga il discorso anche e soprattutto al tessuto politico ed economico del capoluogo: «Mi auguravo che gli sforzi fatti fossero accolti in maniera diversa, non solo dal tifoso ma anche dalle forze imprenditoriali e soprattutto politiche – continua –. Pensavo che anche a Campobasso, come succede per esempio ad Avellino o a Napoli, la politica fosse vicina al calcio cittadino, che dovrebbe essere un vanto e un orgoglio, ma per ora non è così. Del resto, noi portiamo il nome della città di Campobasso e lo stiamo facendo nel migliore dei modi. C’è molto da fare in questo senso, secondo noi». Nelle ultime ore c’è da registrare un passo in avanti sull’argomento stadio: l’assessore ai lavori pubblici, Pietro Maio, ha assicurato che i lavori per l’aumento della capienza a 7mila posti e la conseguente riapertura dell’anello inferiore della curva Nord Scorrano saranno ultimati nel giro di tre mesi.

Tornando al campo e ai numeri finora espressi, i Lupi possono vantare la migliore difesa del girone F, avendo subito solo tre gol a fronte di dieci realizzati (secondo attacco più prolifico).
E questo non fa che aumentare le difficoltà domenicali, qualunque avversaria sarà pronta a triplicare le forze. Come farà il San Nicolò, con sei punti in classifica ma dal potenziale maggiore: «Affrontiamo una squadra che non ha raccolto quanto meritato in questo avvio, non bisogna sottovalutarli. Ci aspetta un’altra battaglia, una partita difficilissima. Loro contro il Campobasso darà il 110 percento, noi dovremo essere bravi a concretizzare le occasioni che ci verranno concesse e ogni piccolo errore dell’avversario, che va rispettato. Ma questo si potrà ottenere sempre se il pubblico diventasse davvero il dodicesimo uomo in campo».

Infine, è arrivata la prima ammenda stagionale per la società, punita con 500 euro per la transenna che ha ceduto sotto il peso dei tifosi nel momento in cui D’Agostino ha realizzato la rete del definitivo 1-0 ad Agnone.

(Pubblicato il 12/10/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006