Planner Sposi
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
SPORT

Sport
Il Campobasso nelle mire di un imprenditore arrestato per corruzione. Scelto l’allenatore
L’iscrizione e la risoluzione delle pendenze della società rossoblù sono state garantite dalla ‘Dl Group’, impresa di cablaggi elettrici e fornitura di pezzi per auto. Il titolare, Andrea De Lucia, lo scorso 30 settembre è finito nei guai nell’ambito di un’inchiesta su presunte mazzette che ha coinvolto 21 persone, compreso l’ex sindaco di San Felice a Cancello (Caserta): il 13 settembre inizia il processo. Intanto, il nuovo mister ufficioso dei rossoblù è Antonio Foglia Manzillo, considerato uno zemaniano doc e tra i più preparati della serie D.


Campobasso. Dal rischio di non iscrizione al ‘salvataggio’ in extremis fino alla scelta dell’allenatore. Tutto in un baleno. Il Campobasso sta cambiando pelle e proprietà. Dopo i tentativi andati a vuoto di riuscire a coinvolgere imprenditori locali che entrassero in società, dall’ultimo tavolo tecnico in poi Aniello Aliberti si è fiondato su soggetti di fuori regione, campani in particolare, per reperire risorse fresche e fare andare avanti il motore rossoblù.

E così, all’inizio di luglio, si è concretizzato l’accordo con la ‘Dl Group’ dei fratelli De Lucia, un’azienda nata nel 1995 che si occupa di “stampaggio di materie plastiche, cablaggi elettrici e fornitura di pezzi per le auto. Non si tratta di neofiti nel calcio: da qualche tempo hanno in mano il vivaio della Juve Stabia (Lega Pro). E ora hanno deciso di investire nei colori rossoblù. Il primo passo è stato fatto: pagamento delle pendenze (si parla di circa 70mila euro) necessario per poter essere ammessi al prossimo campionato di serie D. Nelle prossime settimane si annuncia l’acquisizione della maggioranza del club da parte dei De Lucia, mentre Aliberti e Perrucci dovrebbero restare con quote di minoranza.

Il fatto più sorprendente è che è stato scelto già l’allenatore. Stando a quanto trapela ufficiosamente, si punterà sullo zemaniano Antonio Foglia Manzillo. Classe ’73, di Napoli, nella passata stagione ha guidato il Nardò nel girone H di serie D agganciando l’ultima posizione utile per la disputa dei playoff. In precedenza, Serpentara, Mugnano, Terracina, Marcianise, Matera, Pomigliano, giovanile Juve Stabia, Aversa Normanna, Gragnano, Internapoli. Nella categoria è considerato uno dei migliori allenatori da diversi addetti ai lavori.

La scelta è stata fatta dai probabili nuovi soci di maggioranza del Campobasso, che operano soprattutto nel casertano. Con un grosso punto interrogativo, che potrebbe avere ripercussioni sulla società sportiva e sul quadro molisano. La vera incognita infatti su quanto potrebbe accadere, malgrado l’interesse manifestato, è legata a vicende giudiziarie, anche recenti, in cui è stato coinvolto il proprietario della Dl Group, Andrea De Lucia. Quest’ultimo è stato arrestato lo scorso 30 settembre in una operazione che in provincia di Caserta ha fatto molto rumore: ben 21 persone in manette per presunte mazzette per appalti. A finire in carcere pure il sindaco di San Felice a Cancello, Pasquale Le Lucia.


Il numero uno della Dl Group è molto noto nel suo territorio, dove ha acquistato numerose attività, alcune delle quali prossime al fallimento. Di sicuro, come raccontano anche i giornali campani, ha una disponibilità economica importante, la stessa che dovrebbe permettere di acquisire il Campobasso. Anche per questa ragione è stato clamoroso il suo arresto, come raccontano in modo dettagliato le cronache dei giornali locali. C’è da dire che dopo una settimana da quel 30 settembre gli furono concessi gli arresti domiciliari, mentre attualmente è a piede libero in attesa di giudizio: dopo un primo rinvio, lo scorso 5 luglio, l’udienza preliminare è stata fissata al 13 settembre.

Il coinvolgimento in attività che per le Procure manifestano profili di illiceità, insieme a un curriculum che registra, fra le altre cose, un attentato a colpi di arma da fuoco ai danni di De Lucia, rappresenta una spina nel fianco della vicenda anche sportiva del Campobasso. Nell’attesa che la giustizia faccia il suo corso, considerando che la vicenda è lunga e complessa, potrebbe esserci un’incognita su quello che potrebbe accadere a livello giudiziario.

(Pubblicato il 14/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Chateau dAx
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006