PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
SPORT

Sport
Un po’ di Molise all’Olimpiade di Rio con Benedicta: correrà i 400 metri e la staffetta
Si chiama Maria Benedicta Chigbolu una delle componenti della nazionale di atletica in gara ai prossimi giochi olimpici, e che appare anche nello spot Rai in programmazione in questi giorni. Il nonno materno, Vincenzo, è di Cercemaggiore, dove la famiglia ha ancora una casa: “Manco da qualche anno – racconta lei – ma ho bei ricordi delle estati passate lì”. Il nonno paterno, nigeriano, partecipò 60 anni fa all’Olimpiade di Melbourne nel salto in alto, qualificandosi per la finale


di Giuseppe Villani

Il Molise è l’unica regione che non avrà nessun suo rappresentante a Rio de Janeiro, nell’Olimpiade al via tra soli 11 giorni. Ma in gara ci sarà comunque un’atleta nelle cui vene scorre (anche) sangue molisano: si chiama Maria Benedicta Chigbolu, fa parte della nazionale italiana di atletica e gareggerà sia nella gara individuale dei 400 metri sia nella staffetta 4x400; prova quest’ultima dove appena due settimane fa ha vinto la medaglia di bronzo nei campionati europei, ad Amsterdam (nella foto del quartetto, è la prima a destra). Il padre è nigeriano, la madre romana. Il nonno materno si chiama Vincenzo Petraroia, vive a Roma ma è di Cercemaggiore.

«E’ un po’ che manco dal Molise – spiega al telefono in una pausa degli intensi allenamenti preolimpici – ma di Cerce, dove la mia famiglia ha tuttora una casa, ho bei ricordi. Per dirne uno, ero lì la sera in cui la nazionale azzurra di calcio vinse il mondiale nel 2006. Guardai la partita in piazza, con mezzo paese. Cercemaggiore è un posto tranquillo, con una natura stupenda. Spero di tornarci al più presto. Ho visto che non ci sono molisani a Rio, mi dispiace per Andrea Lalli: l’avrebbe meritato».

Un altro nonno di Benedicta, Julius Chigbolu, è stato un grande campione di atletica. Partecipò esattamente 60 anni all’Olimpiade di Melbourne, in Australia, in rappresentanza della Nigeria, arrivando in finale nel salto in alto: «Aveva 27 anni – racconta Benedicta – la stessa età che compirò tra due giorni.
Carrozzeria Meale
Chissà che non mi porti fortuna. Nella gara individuale conto di fare bella figura, ma è nella staffetta che posso puntare alla finale».
Magari passando per il record italiano. «Sì, possiamo farlo. Siamo in salute, come ha dimostrato la recente medaglia agli europei. Tra una settimana partiremo per il Brasile, affineremo la nostra preparazione a Sao Paulo (città piena di italiani e di molisani, ndr) prima di trasferirci a Rio per le gare». A lei spetterà con ogni probabilità la prima frazione, come agli europei dove il resto del quartetto era composto da Maria Enrica Spacca, Chiara Bazzoni e Libania Grenot.

Intanto Benedicta appare spesso in tv in questi giorni: è infatti tra gli atleti protagonisti degli spot Rai che pubblicizzano le dirette da Rio della tv di stato.

(Pubblicato il 25/07/2016)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006