PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
Schianto in via del Mare:
muore un operaio di 51 anni
L'uomo, che un anno fa era rimasto vedovo, era in sella a uno scooter quando si è scontrato con un'auto che dallo svincolo della tangenziale si stava immettendo sulla strada che da Porticone scende verso il Lungomare di Termoli. Per un'ora i medici hanno tentato di rianimarlo, inutilmente. Il figlio Marco, 16 anni, ora è senza genitori. Polemiche sulla pericolosità di quel tratto di strada

di Chiara Maraviglia

E’ stato un attimo. Giuseppe Colasurdo era appena uscito con lo scooter dalla sua casa di via Udine. Pochi metri dopo, sempre in contrada Porticone, doveva superare l’incrocio tra la tangenziale e via del Mare, ma quell’incrocio non l’ha mai superato. E’ morto in ospedale, un’ora più tardi, malgrado i tentativi dei medici di tenerlo in vita.
 
Erano le 17 circa di mercoledì 25 ottobre quando l’uomo si è scontrato con un’auto proveniente dallo svincolo della tangenziale. Sulla base di quello che i vigili urbani hanno finora ricostruito, pare che la vettura, una Renault Laguna, avesse poco prima passato lo stop e si stesse immettendo sulla carreggiata, svoltando sulla sinistra. Così almeno avrebbe raccontato in preda allo choc il ragazzo che era al volante della Renault e che ha soltanto sentito lo schianto dello scooter che gli finiva addosso. Ha detto di non essersi reso conto che stava sopraggiungendo il potente scooter, un Majesty della Yamaha, in corsa lungo via del Mare.
 
Subito dopo l’impatto, la caduta violentissima a terra di Giuseppe Colasurdo, e un’agonia durata circa un’ora nella divisione d’Emergenza del Pronto Soccorso del San Timoteo. In testa l’uomo aveva il casco, ma la protezione non è bastata per limitare i danni causati dall’impatto con l’asfalto. Già dall’inizio le sue condizioni sono apparse molto gravi, anche se a giudicare dall’incidente nessuno avrebbe potuto immaginare che andasse a finire nel modo più tragico: i due mezzi infatti non erano particolarmente danneggiati. A terra c’era una pozza di sangue fuoriuscito dall’orecchio. Nessun segno di frenata.
 
Giuseppe Colasurdo, aveva 51 anni, lavorava come operaio alla Fiat. Rimasto senza conoscenza dopo lo scontro, è stato trasportato in ospedale dai sanitari del 118, che hanno cercato di rianimarlo - dopo averlo intubato - con il massaggio cardiaco. Più di mezz’ora scandita dall’affannata speranza che l’uomo potesse riaprire gli occhi, da un momento all’altro.
DIVINOLIO
Ma non è stato così. Purtroppo il trauma provocato dallo schianto non gli ha lasciato scampo.
 
Lui e la sua famiglia, tra l’altro, avevano subito da poco un lutto dolorosissimo: nel dicembre dello scorso anno infatti Giuseppe era rimasto vedovo dopo che un tumore aveva stroncato la vita della moglie. Il figlio Marco, che ha solo 16 anni, ora si trova a piangere ancora una volta e a ritrovarsi senza genitori che gli sono stati portati via in meno di dodici mesi.
 
E intanto è già polemica su quel tratto maledetto di strada che continua a essere teatro di numerosi incidenti. Appena dopo l’incidente, i residenti traumatizzati accorsi sulla strada si sono lamentati per la pericolosità di quell’angolo di asfalto. «I dossi artificiali non servono a nulla – si è sfogata una signora – le macchine e gli scooter sfrecciano a tutta velocità. Il Comune dovrebbe pensare a mettere in sicurezza questo incrocio, almeno con una rotonda. Così si eviterebbero tante disgrazie».

(Pubblicato il 25/10/2006)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.7117 Fax: 0875.711726

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CRM - SOFTWARE E CONSULENZA PER LA CRESCITA DELLA TUA RETE COMMERCIALE
Carmati CRM - 0875.711720 - info@carmati.it - www.carmati.it

back


 
Meetness.it
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2012 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006