PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Molotov contro lo Iacp, sospetti sugli inquilini morosi. La Polizia stringe il cerchio
La Digos, che sta lavorando sul caso, segue al momento una pista precisa che porterebbe ad ipotizzare una sorta di rivendicazione da parte di chi non potendo pagare l’affitto ha messo in atto il gesto che poteva provocare danni più seri di quelli poi rilevati.


Campobasso. Si spulcia tra i nomi di coloro che non sono in regola con il pagamento dell’affitto.
Gli agenti della Digos di Campobasso seguono una pista precisa sull’atto incendiario che all’alba di venerdì - 9 marzo - è stato perpetrato ai danni dello Iacp di via Montegrappa.

Una molotov lanciata all’interno dell’edificio che ha provocato danni ingenti all’ingresso che si trova al piano terra, e poi paura tra i lavoratori e che poteva finanche mettere in pericolo la vita di una dipendente in quel momento impegnata nelle pulizie dello stabile.

Finora non c’è stata alcuna rivendicazione del gesto ma la Digos, dopo ore di valutazione e dopo aver ascoltato negli ultimi tre giorni i racconti e le testimonianze del direttore e di coloro che lavorano all’Istituto autonomo case popolari, pur non scartando altre piste, segue una che ha la priorità: quella relativa agli inquilini morosi.

Secondo la polizia, infatti, ad agire in questo modo potrebbe essere stato qualcuno raggiunto da un decreto ingiuntivo o forse finanche dall’avviso di sfratto perché non regola con i pagamenti di locazione.

È escluso, almeno per ora, l’aspetto relativo all’assegnazione degli alloggi. E negli uffici di via Tiberio spiegano anche il perché. I bandi di assegnazione delle case popolari sono gestiti direttamente dai singoli Comuni. Mentre l’Istituto Autonomo Case Popolari gestisce in seguito il rapporto locatizio. Dunque si preoccupa di percepire il fitto e le tasse relative alla locazione.

E allora per ora si lavora sui nomi dei morosi.
Ma - è anche vero- che una ipotesi non esclude altre che sono comunque al vaglio degli investigatori.

Intanto è tuttora in corso la visualizzazione delle immagini estrapolate dalle telecamere presenti in zona che però non inquadrano l’area esterna su via Montegrappa. Quindi si cerca un qualche frame utile in quelle che invece hanno catturato le immagini interne all’edificio.

Non è la prima volta che lo Iacp viene interessato da simili azioni. E sempre in passato gli autori di certi gesti sono poi stati identificati in coloro che non riuscivano a tenere il passo con il pagamento degli affitti.
Incendio doloso e danneggiamento di edificio pubblico sono le ipotesi di reato a cui si sta lavorando.

(Pubblicato il 13/03/2018)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006