Caffettilandia - Termoli
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Mercato coperto al gelo durante gli eventi natalizi. Cittadini infuriati: "Puzza e fa freddo"
Nonostante i buoni propositi dell’amministrazione comunale di valorizzare la struttura di via Monforte organizzando una serie di manifestazioni per ’Un Natale... con i fiocchi’, parecchi cittadini sono rimasti scontenti la notte di San Silvestro. L’assenza di riscaldamento ha scoraggiato coloro che avrebbero voluto seguire il concerto dei ’The Cavern’. Pochi coraggiosi hanno sfidato il freddo ma, hanno commentato, "non si può pensare di valorizzare in questo modo il mercato coperto. L’impianto di riscaldamento era inadeguato". Delusi pure i commercianti.


Campobasso. Da cuore del commercio cittadino di frutta, verdura e pesce a luogo di eventi e socializzazione. Questa la seconda vita del mercato coperto di via Monforte voluta dell’amministrazione Battista. Che da qualche anno ha deciso di rilanciare la struttura, l’unica al chiuso e in centro, organizzando una serie di eventi. Propositi accolti con favore dalla cittadinanza. Peccato che poi tra l’annuncio e la valorizzazione pratica ce ne passa.

Chi ha partecipato alle manifestazioni natalizie organizzate nell’ex mercato coperto, infatti, è rimasto deluso. Le aspettative erano altre e le lamenteledei cittadini sono state parecchie, a cominciare dall’impianto di riscaldamento insufficiente. C’è chi è stato pure costretto ad andare via a causa del persistente odore del pesce venduto al piano superiore.

Delusi pure i commercianti. «L’aria calda esce da un bocchettone che va a gasolio e non riesce a riscaldare un ambiente così grande come il mercato coperto. Faceva freddo e questa è stata l’unica lamentela che abbiamo ricevuto da chi è venuto al nostro evento», hanno spiegato alcuni degli organizzatori degli eventi di punta inseriti nel cartellone ‘Un Natale… con i fiocchi’. Una conferma alle impressioni dei cittadini che hanno battuto i denti durante ’Birrae’, ’Agrifest’ e durante il concerto dei ‘The Cavern’ organizzato la notte di San Silvestro.

Anche i festeggiamenti per salutare l’arrivo del 2018 sono stati ‘raffreddati’ dalle rigide temperature registrate all’interno dell’ex mercato coperto. Nessuno ha tolto il cappotto, qualcuno è rimasto pure con sciarpa e cappello e ha provato a farsi trascinare dalla musica per riscaldarsi un po’. «Il mercato coperto era l’unico posto in cui ascoltare musica dal vivo e questo è apprezzabile, ma in queste condizioni si ‘muore’ di freddo», ci ha riferito un ragazzo proprio durante il concerto.

E chi voleva fare un cin cin per brindare al nuovo anno o semplicemente bere un bicchiere d’acqua per dissetarsi dopo il cenone? Niente da fare. All’interno dell’ex mercato non c’era nemmeno un punto di ristoro, un bar o almeno un bancone allestito con acqua o birra.

Insomma c’è ancora tanto da fare per la valorizzazione della struttura di via Monforte. Magari con i 18 milioni di euro stanziati con il Piano periferie, in cui il mercato coperto è inserito, si riuscirà ad adeguare lo storico edificio progettato dall’ingegnere Enrico Mandolesi.



«Da tre anni abbiamo deciso finalmente di organizzare qualcosa all’interno del mercato coperto e ora veniamo criticati», dice stizzito l’assessore al commercio Salvatore Colagiovanni. «Si dimentica che chi ha organizzato gli eventi ha potuto usufruire gratuitamente della struttura e ci ha guadagnato. E poi il riscaldamento è stato acceso. Purtroppo non parliamo di un’abitazione privata e quindi è più difficile da riscaldare. Il 31 dicembre il riscaldamento è stato acceso alle ore 23.30 ed è stato spento alle 3, ma non dimentichiamo che nei concerti all’aperto non c’è riscaldamento».

E ancora: «Ad aprire e chiudere la struttura e alla vigilanza ci ho pensato io assieme al mio staff, Luigi Pisani e Letizia Colella». La speranza è che arrivino presto i finanziamenti del Piano periferie: «Il mio augurio è che se iniziano i lavori al mercato di via Monforte spero che poi siano rispettati i tempi, in modo tale da riavere una struttura che in tanti apprezzano. Si può migliorare – la chiosa finale di Colagiovanni - ma si migliora con l’aiuto di tutti e non con la critica».

(Pubblicato il 02/01/2018)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006