PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Politica
Regionali, Federico si fa da parte e mira al Parlamento. Sul web la scelta dei candidati M5S
Il consigliere regionale uscente Antonio Federico a sorpresa si esclude dalla corsa per la candidatura a presidente della Regione e si dice disponibile a presentarsi per la Camera dei Depurati. «Conosco il territorio e posso rappresentare al meglio il Molise» ha detto, aggiungendo di voler «dare spazio a chi vuole spendersi in Regione». A giorni verranno lanciate sul sito di Beppe Grillo le regionarie e le parlamentarie, aperte solo agli iscritti da almeno un anno. Esclusi gli eletti tuttora in carica, come Roberto Gravina o Nick Di Michele.


Casa vacanze Termoli
Era considerato il favorito alla carica di aspirante Governatore, invece si è fatto da parte. Antonio Federico non proverà a diventare presidente della Regione Molise, come già nel 2011 e nel 2013. Alle prossime elezioni infatti sarà candidato, ma al Parlamento. Il 37enne ingegnere di Campobasso ha ufficializzato in queste ore la propria scelta, spiazzando un po’ chi lo considerava in pole position per la corsa alla guida della Giunta regionale. Forse, ma questo per ora non trapela, non tutto il Movimento Cinque Stelle locale condivideva l’opportunità di appoggiare ancora la sua candidatura.

«Negli ultimi giorni ho riflettuto a lungo sul lavoro svolto in questi anni in regione. Un lavoro incredibile perché nato dal nulla – ha scritto in una nota il consigliere regionale -, senza soldi ma con tante idee; un lavoro che in sette anni ci ha portato ad esprimere portavoce eletti sia in Regione che nei principali Comuni molisani. In vista delle elezioni politiche del 4 marzo, il Movimento 5 Stelle si prepara a dare la spallata decisiva ad un sistema che ha generato inciuci trasversali, consolidato conflitti di interesse, conservato privilegi e poltrone. Un sistema che va combattuto a viso aperto, con convinzione, preparazione, studio e con un programma che sia faro per tutte le scelte».

Federico ha scelto quindi di puntare su Roma. «Ho deciso di mettere a disposizione di tutti la mia esperienza per contribuire a dare questa spallata che arriverà con forza proprio dal Sud dell’Italia: sono pronto a dare la disponibilità per una candidatura alla Camera dei Deputati per le Politiche del 2018. Per me è solo un modo naturale di contribuire alla crescita del Movimento 5 Stelle Molise e della nostra terra connettendo in maniera diretta la nostra regione con la prima forza politica in Parlamento».

Raggiunto telefonicamente da primonumero.it, Federico ha smentito un cambio di strategia rispetto a quanto pensato finora. «Non c’è stato nessun cambio. Avevo questa possibilità di scelta e penso sia il meglio per il Movimento. In questo modo chi vuole spendersi per la Regione potrà farlo. Alla Camera invece potrò portare la rappresentanza di chi conosce il territorio, in un momento in cui possiamo andare a governare l’Italia. Per questo ho dato la mia disponibilità».

Sta di fatto che la sua decisione cambia le carte in tavola e potrebbe rimescolare anche gli equilibri in chiave regionale. Specie se, come si vocifera da più parti, i Cinque Stelle non erano totalmente convinti di riproporre all’elettorato per la terza volta consecutiva lo stesso aspirante Governatore. Federico non si sbilancia sul nome del suo successore come candidato alla Regione. «Non c’è un favorito, non saprei dirlo. Ci sono tanti ragazzi che stanno lavorando con noi e rappresentano il Movimento al meglio. Il nostro obiettivo è anche spersonalizzare il Movimento». Nella nota infatti Federico precisa che «il MoVimento 5 Stelle non può e non vuole riconoscersi solo nelle persone e nei loro nomi, ma nelle idee che portano avanti. Idee fatte di condivisione e partecipazione».

Tuttavia i candidati vanno scelti a breve, anche perché sembra ormai prossima l’ufficializzazione della data delle elezioni. «A noi iscritti al Movimento Cinque Stelle arriverà una mail dal Movimento in cui verrà chiesta la disponibilità a candidarsi. Dopodiché chi vorrà farlo, dovrà presentarsi, anche tramite un video.
Questo vale per la Regione, per il Parlamento non si sa ancora». Da questo gruppo di aspiranti candidati verranno fuori le liste. I pentastellati adotteranno ancora una volta il metodo della partecipazione on line aperta agli iscritti. Si potrà votare sul sito di Beppe Grillo per un periodo prestabilito e presumibilmente molto breve. «A giorni dovrebbero tenersi le Regionarie – aggiunge Federico – e poi le Parlamentarie».

Ma si sa già chi non potrà esserci. «Il nostro regolamento prevede che si possano presentare solo gli iscritti da almeno un anno». Quindi niente personaggi di spicco, o comunque più popolari, ma calati dall’alto, come si era scritto mesi fa citando la giudice Rossana Vendittio il presidente del Tribunale di Larino, Vincenzo Musacchio. A meno che, ma questo al momento non è dato sapere, non si siano iscritti tempo fa al Movimento creato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, quest’ultimo poi sostituito dal figlio Davide. Inoltre sono esclusi gli eletti in carica. Tanto per fare due esempi, Roberto Gravina, ex candidato sindaco di Campobasso e Nick Di Michele, già aspirante fascia tricolore a Termoli, non potranno correre per la Regione, né tantomeno per la Camera o il Senato, perché entrambi sono attualmente consiglieri comunali nello svolgimento del proprio mandato.

Allora chi sarà il candidato governatore? Resta sicuramente in piedi l’ipotesi Patrizia Manzo, consigliera regionale uscente che può presentarsi per il secondo dei due mandati, limite che il M5S si è dato fin dal principio. Ma potrebbero anche esserci sorprese. «Certo, potrà essere anche qualcuno che finora non è mai stato eletto o candidato» dice Federico. Insomma un nome inatteso, magari non così conosciuto finora, ma che potrebbe fare presa sull’elettorato e puntare alla conquista della Regione. (sdl)

(Pubblicato il 29/12/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006