PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Grandi manovre per la leadership
Regionali, Forza Italia ‘benedice’ il giudice di Giacomo. Ulivo 2.0 sceglie l’anti-Frattura
A Roma l’incontro a porte chiuse tra l’ex ministro Altero Matteoli e i big del centrodestra molisano Aldo Patriciello, Angela Fusco Perrella, Rosario De Matteis e Maurizio Tiberio. Si stringe il cerchio sul presidente del Tribunale di Isernia, la cui candidatura piace pure ai movimenti civici. Anche l’Ulivo 2.0 di Roberto Ruta accelera: il 7 gennaio le ’primarie interne’ per designare il candidato alla presidenza della Regione Molise.


Carrozzeria Meale
Campobasso. In Molise piace a parecchi, da tempo. Ora la ‘benedizione’ è arrivata anche da Roma e in particolare dal quartier generale di Forza Italia. “Il giudice Enzo di Giacomo è il candidato ideale per il centrodestra”:questa la sintesi dell’incontro romano di qualche giorno fa. Al tavolo, raccontano i rumors, l’ex ministro Altero Matteoli, uno degli uomini più vicini a Silvio Berlusconi, e alcuni big della politica molisana: l’europarlamentare Aldo Patriciello, l’ex presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, l’ex assessora Angela Fusco Perrella (una delle più votate alle scorse Regionali) e i coordinatori di Forza Italia e Idea, Popolo e Libertà Annaelsa Tartaglione e Maurizio Tiberio.


Senza Michele Iorio, che sta andando avanti con la sua squadra (pare abbia già ‘disegnato’ le prime liste’), il centrodestra vuole puntare su un cavallo vincente. Enzo di Giacomo è considerato uno di questi. E sarebbe in grado di catalizzare anche l’elettorato moderato e civico. Come dimostra il documento sottoscritto da cinque movimenti per convincerlo a scendere in campo. E ora anche il centrodestra prova a stringere sulla sua candidatura. «E’ fatta», la previsione dei più ottimisti.




Serra i ranghi pure l’Ulivo 2.0: la scelta di chi sfiderà Paolo di Laura Frattura nel campo del centrosinistra dopo le vacanze di Natale. Ora c’è una data: il 7 gennaio. La squadra capitanata da Roberto Ruta approverà il programma che dovrà attuare il governatore, qualora la coalizione dovesse vincere. «Cinque priorità programmatiche che indicheranno il percorso che abbiamo già intrapreso e che, siamo convinti, saranno esperienza di governo. Saranno i cinque punti cardinali su cui si deve muovere l’azione politico-amministrativa della Regione Molise», esplicita il parlamentare che ieri sera, 11 dicembre, ha convocato la stampa e le sue ‘truppe’ per l’insediamento dei cinque forum impegnati nella definizione delle priorità programmatiche.


Il day after l’Epifania sarà il giorno dell’investitura ufficiale del candidato presidente: «Il 7 gennaio eleggeremo il candidato presidente che ci rappresenterà tutti e a cui saranno collegate le liste dell’Ulivo 2.0». All’appuntamento parteciperanno non solo i ‘mille’ (ognuno dei 100 candidati potrà portare dieci persone), «saremo 1500: si aggiungeranno altri candidati a ridosso di Natale. Abbiamo inoltre deciso di raccogliere il suggerimento di Michele Durante e aprire ai cosiddetti‘sostenitori’, ossia personalità che svolgono ruoli che nella nostra comunità regionale avranno anch’essi diritto di voto che sarà libero e segreto».

Le liste? Per ora ne sono cinque. In totale, 100 candidati. Ma le previsioni di Roberto Ruta e Danilo Leva sono ottimistiche. «Arriviamo a 120», dice l’onorevole di Mdp. «No, a 150», alza il tiro il senatore campobassano. Prima di Natale saranno presentati «altri candidati che hanno dato la disponibilità di aderire al progetto di Ulivo 2.0 e di Democratica, che manterrà la propria autonomia». Un esercito che ha scelto il progetto rutiano per una serie di motivi. Il primo: «Siamo riusciti a convogliare gli interessi civili di quanti, pur non essendosi mai candidati, giovani o meno giovani, hanno deciso di metterci la faccia. Per questo, il 50% dei nostri candidati non ha mai avuto un’esperienza elettorale».


Un’altra prerogativa di quella che che Ruta definisce una«coalizione politico-civica» è la forte presenza delle donne e il rinnovamento.Elementi che dunque non saranno solo ad appannaggio del Movimento 5 Stelle.
«Attualmente in Consiglio regionale la rappresentanza dell’Ulivo 2.0 e di Democratica è estremamente esigua», scandisce l’ex esponente della Margherita. Gli unici eletti di palazzo D’Aimmo che hanno aderito al progetto sono Francesco Totaro e Massimiliano Scarabeo. E dunque «se dovessimo diventare espressione del governo di questa Regione, 10 su 12 consiglieri eletti saranno nuovi all’esperienza del Consiglio regionale. Questa non è un’ipotesi di rinnovamento, ma un modo per garantire un forte rinnovamento e una forte qualità della classe dirigente», puntualizza Ruta. Che specifica un’altra caratteristica della sua scuderia: «Su 100 candidati, 40 sono donne». L’ultima persona che ha deciso di candidarsi con l’Ulivo 2.0 è la dottoressa Celestina Clemente. Ha preso il posto del sindaco di Torella Tonino Lombardi, che sosterrà Piero Neri.


Infine, incalzato dai giornalisti, la riflessione sulle nuove regole del gioco, o meglio sulla riforma elettorale votata il 27 novembre dalla maggioranza di Paolo di Laura Frattura. Regole che, per i più critici, agevolerà gli uscenti. «Mica la legge elettorale prevede che qualcuno è già in vantaggio», l’osservazione di Danilo Leva. Più netto il dottor Mino Dentizzi: «E’ una porcata perché basta che una coalizione prenda un voto in più degli altri per aggiudicarsi dodici consiglieri».



«Noi avremmo voluto il voto disgiunto», sottolinea invece Roberto Ruta. «Ma ogni legge elettorale porta sfortuna a chi la fa: quando nel 2001 entrò in vigore il Mattarelum, il centrosinistra che lo fece perse le elezioni. Quando nel 2006 il centrodestra fece il Porcellum, poi perse le elezioni». Una profezia ‘storica’. Ma qualcuno, dall’altra parte della barricata, sta già facendo gli scongiuri.
SP

(Pubblicato il 12/12/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006