PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
S1M ONE - Telefonia
 
Cronache
Acqua razionata in tutti i Paesi per i prossimi 20 giorni: l’intero Molise in emergenza idrica
La comunicazione è arrivata a tutta la regione: la mancanza della pioggia sta complicando la situazione, la diga è scesa di 4.5 metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per questo la richiesta da parte di Molise Acque è «di utilizzare l’acqua con attenzione, non sprecarla perché per i prossimi 20 giorni sarà una situazione di emergenza. Ogni Comune potrà poi scegliere di chiudere la notte o di procedere in maniera diversa». Anche le previsioni meteo per i prossimi giorni non aiutano.


In Molise è ancora una volta emergenza idrica. Per questo Molise Acque ha comunicato con una nota indirizzata alla Prefettura di Campobasso e a quella di Isernia che provvederà a una proporzionale riduzione del flusso idrico a partire dal prossimo 6 novembre in tutta la regione.

Di pioggia e temporali abbondanti per riempire dighe, pozzi e invasi nemmeno l’ombra. Qualche sporadico acquazzone delle scorse settimane non ha aiutato la già problematica situazione della diga del Liscione «dove il livello dell’acqua è sceso di quattro metri e mezzo rispetto allo scorso anno - spiega l’ingegner Tatti che ha firmato il documento – per questo siamo stati costretti a divulgare questa comunicazione. Nulla di allarmante, ma dobbiamo informare i cittadini della situazione di emergenza che si è creata e dobbiamo invitarli a fare un uso controllato».

A essere coinvolti nella razionalizzazione del bene primario saranno tutti i comuni della regione, «da Sesto Campano a Termoli – aggiunge – nessuno escluso. La situazione è complicata per tutti, sarà così per i prossimi 20 giorni. Nessuno spreco, ma solo un uso reale. Se le sorgenti scendono di livello, non saremo in grado di fornire il giusto rifornimento agli utenti».

Quasi una beffa, visto che la regione in proporzione più ricca d’acqua di tutta Italia si ritrova a dover fare i conti con una emergenza dovuta alla siccità e alla conseguente riduzione di un bene primario. Una situazione mai accaduta in precedenza, soprattutto nel mese di novembre, quando le piogge solitamente erano più che abbondanti e la diga era ai livelli normali. Al contrario di oggi, quando invece i livelli continuano ad abbassarsi e si notano chiaramente le spaccature del terreno o addirittura antichi manufatti che emergono dall’invaso del Liscione, come il cosiddetto ponte di Annibale, in uno dei punti più prosciugati.

Anche le previsioni meteo delle prossime settimane non aiutano. «Per questo bisognerà adeguarsi, sarà una situazione di emergenza totale. Non vogliamo allarmare nessuno, saranno poi i Comuni a scegliere come procedere.
Ma vogliamo solo fare in modo che i cittadini capiscano il problema e facciano un uso controllato dell’acqua». Possibile che molti opteranno per delle chiusure notturne, ma non si escludono diversi provvedimenti.

Nei Comuni i sindaci stanno decidendo come intervenire per gestire l’emergenza. In alcuni centri, come Montecilfone e Larino si procederà con la chiusura del serbatoio di notte: nel primo sarà eseguita per le campagne tre volte a settimana, alternando i giorni, per l’altro centro invece si continuerà a interrompere il flusso idrico nelle ore notturne. Anche a Petacciato, dopo aver preso nota della comunicazione, il sindaco ha stabilito la chiusura dalle 21 alle 7 a partire da lunedì 6 novembre. Anche a Palata il flusso idrico sarà chiuso a partire da questa sera, giovedì 2 novembre, dalle 19 e fino al mattino, «ma con il controllo che abbiamo sul telefonino - spiegano - riusciamo a monitorare la situazione alle prime ore del mattino e decidiamo di aprire, i cittadini sanno che non le cose possono cambiare di volta in volta».

(Pubblicato il 02/11/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006