Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
La vertenza Seac
Il Comune trova i soldi per i bus: 400mila euro per ripristinare corse e posti di lavoro
Lunedì 30 ottobre la Seac risponderà al piano del trasporto urbano inviato dall’Assessorato alla Mobilità di palazzo San Giorgio. Il programma prevede il ripristino dei chilometri soppressi dopo i tagli al settore. Un’operazione sancita nell’accordo in Prefettura e che dovrebbe favorire la riassunzione degli otto autisti licenziati dal 15 ottobre. Francesco De Bernardo: "Abbiamo svolto un buon lavoro. Ora avviamo la parte importante, quella relativa al bando di gara, perché altrimenti tutto il lavoro fatto sarebbe inutile e questo resterebbe un intervento tampone che non sarebbe strutturale. A novembre il bando sarà pubblicato".


Carrozzeria Meale
Campobasso. Era il nodo più importante dell’accordo sottoscritto in Prefettura sul servizio di trasporto urbano: un nuovo piano con più corse. Quindici giorni dopo la firma del verbale davanti al prefetto Maria Guia Federico l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Campobasso infrange il pessimismo che ha avvolto la vertenza Seac e annuncia il ripristino di 90mila chilometri. Si torna al passato, o meglio a quanto era previsto fino ad agosto. Da settembre infatti l’ulteriore riduzione delle risorse ha provocato una sforbiciata degli autobus in circolazione, i chilometri da coprire sono scesi a 64mila. Infine, è scattato il licenziamento da parte della società concessionaria di otto autisti, a casa dal 15 ottobre.


Palazzo San Giorgio è riuscito a trovare 400mila euro per il trasporto urbano. Risorse che consentiranno di coprire il servizio fino a marzo, quando poi subentrerà la società che si aggiudicherà il bando che verrà pubblicato fra poche settimane. Ma soprattutto con il finanziamento saranno aggiunti gli autobus soppressi. Poi Seac dovrebbe aver bisogno di nuovo di tutto il personale, 32 autisti, richiamando gli otto lavoratori licenziati.


In Municipio si respira un’aria di ottimismo che le cose andranno esattamente in questo modo. Nei giorni scorsi, del resto, sono stati avviati i contatti con l’azienda per il nuovo piano del trasporto.
«Il servizio potrà essere garantito così come è nelle aspettative dei cittadini e con tutti i 32 autisti», sottolinea convinto l’assessore Francesco De Bernardo. Negli ultimi mesi il taglio delle corse ha penalizzato soprattutto gli anziani, gli invalidi e i residenti delle contrade. «Garantiamo 90.600 chilometri al mese per novembre, dicembre, gennaio, febbraio e marzo. Il Comune coprirà i 30mila chilometri che mancavano all’appello».

Lunedì 30 ottobre la Seac darà la sua risposta sul piano proposto dall’Assessorato. Ma i pronostici sono positivi. «Abbiamo svolto un buon lavoro e secondo l’accordo in Prefettura i lavoratori licenziati non perderanno alcun diritto», aggiunge l’esponente della giunta Battista. «Ora viene la parte importante, quella relativa al bando di gara perché altrimenti tutto il lavoro fatto finora sarebbe inutile e questo resterebbe un intervento tampone che non sarebbe strutturale. A novembre il bando sarà pubblicato, a marzo sarà concluso».


La notizia è stata accolta positivamente dal Circolo ‘Paolo Morettini’ Rifondazione Comunista Campobasso. «Ora tocca alla società Seac riassumere gli otto autisti licenziati alle stesse condizioni contrattuali precedenti al provvedimento e senza far perdere loro i diritti acquisiti durante i rispettivi anni di servizio», sottolinea il segretario Francesco De Lucia. «Quindi – insiste - chiediamo ai vertici dell’azienda di agire subito negli interessi dei lavoratori e dei cittadini. Da alcuni mesi, infatti, il servizio urbano di trasporto si è ridotto notevolmente, specialmente nei quartieri popolari e durante le ore pomeridiane.Il taglio delle corse con più utenza come l’Uno Nero e l’Uno rosso sta creando disagi ai cittadini, per lo più anziani e studenti che stanno subendo il disservizio. La carenza di corse urbane, inoltre tende ad incrementare il traffico urbano cittadino con conseguenze negative per l’ambiente. Pertanto pretendiamo il ripristino delle corse tagliate e il reintegro immediato dei lavoratori».

(Pubblicato il 27/10/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006