PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Le giornate d'autunno
Civita non è raggiungibile, ma il Fai lancia la sfida: "Riscopriamo questo gioiello del Molise"
Domenica 15 ottobre la manifestazione su scala nazionale che nella nostra regione accenderà i riflettori sulle bellezze di Civitacampomarano, il borgo minacciato dalle frane e sempre più isolato dopo la chiusura - per lavori - della provinciale 163. Il Fondo Ambiente italiano non si è scoraggiato organizzando una visita nel centro storico, al Castello angioino e alle opere di Francesco di Giorgio Martini. Le visite termineranno presso il cimitero Napoleonico risalente alla metà del 1800.


Campobasso. E’ diventato il luogo preferito degli artisti internazionali della street art, una storia che affonda le radici nell’Illuminismo, i natali a Vincenzo Cuoco e Gabriele Pepe, due importanti figure del Risorgimento italiano. La casa dello scrittore sarà salvata grazie ad Airbnb, popolare sito di riferimento nell’ospitalità e gli affitti di tutto il mondo. Un borgo di 400 anime arroccato sulle colline tra il Medio e il Basso Molise, per metà inagibile a causa di una frana e complicato da raggiungere dopo la chiusura della provinciale 163, il principale collegamento verso il capoluogo molisano. Nonostante ciò, il Fondo per l’Ambiente italiano non si è scoraggiato e ha voluto incentrare proprio su Civitacampomarano le ‘Giornate d’autunno 2017’ che si festeggiano domani, domenica 15 ottobre.

«Una scelta voluta», spiega il massimo principale rappresentante del Fai Molise Gerardo Pisapia. Anche in sintonia con lo spirito della manifestazione e della raccolta fondi ‘Ricordiamoci di salvare l’Italia’ attiva dal 1 al 31 ottobre. Pure nel caso di Civitacampomarano parliamo di un paese che è l’emblema delle «difficoltà che hanno i piccoli comuni molisani sia dal punto di vista della popolazione sia per il dissesto idrogeologico e le infrastrutture viarie. Quindi, arrivare a Civitacampomarano può essere difficoltoso ma vale la pena conoscerlo».

Un panorama da mozzare il fiato, uno scrigno di tesori che si potranno ammirare domani. Due i percorsi guidati organizzati dal Fai: uno partirà alle 10 e l’altro alle 15 per motivi di sicurezza. Un mini tour che toccherà il bellissimo castello angioino costruito intorno al XIV secolo dopo Cristo da Carlo I d’Angiò e con lo stemma della famiglia Di Sangro sulla facciata. Seconda tappa alla roccaforte martiniana del grande maestro senese, Francesco di Giorgio Martini. Un esempio molto raro non solo nel panorama del meridione d’Italia e ancora intatta. Infine i visitatori arriveranno al cimitero napoleonico, risalente alla metà dell’Ottocento, e si potranno ammirare tutti i bellissimi murales che da qualche tempo arricchiscono Civitacampomarano. Sarà una straordinaria festa di arte e cultura. «Sarà smentito quello che l’ex presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi disse del Molise: qui non si può fare cultura perché questa regione è fuori dai circuiti internazionali», ricorda Emilio Izzo.
Parole pronunciate durante la conferenza di presentazione dell’iniziativa a cui hanno partecipato anche l’archeologa Anna Rosa di Nucci e l’assessora del Comune di Civitacampomarano Luciana Di Paolo, oltre alle cinque studentesse impegnate nel progetto di alternanza scuola lavoro presso il Polo museale del Molise.
Non solo Civitacampomarano. Il Fai, con i suoi 3500 volontari, ha organizzato eventi in altre 185 città di tutta Italia con 170 itinerari tematici che ti guideranno alla scoperta di palazzi, chiese, castelli, giardini, teatri, architetture industriali, antichi borghi e quartieri cittadini.
«Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali che è un’occasione unica per visitare luoghi solitamente chiusi al pubblico e guardare con occhi diversi il volto delle nostre città, sentendosi parte di un’Italia orgogliosa della bellezza del nostro patrimonio d’arte e natura e impegnata a proteggerlo e valorizzarlo», sottolineano dall’associazione.
Le visite avverranno a fronte di un contributo libero suggerito dai nostri volontari (2,3 o 5 euro a seconda del luogo). L’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto al raggiungimento degli scopi definiti dallo Statuto del Fai.

(Pubblicato il 14/10/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006