IMBIMBO GOMME - TERMOLI
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Cronache
Trump, Putin, Kim Jong-un e gli ‘affari’ con l’Isis: il murale che divide il quartiere
Alcuni residenti di via Marche, nel quartiere popolare di San Giovanni, non hanno gradito la nuovissima opera dell’artista lancianese Macs che ha scelto un tema politico molto forte. E stanno raccogliendo delle firme per chiedere al sindaco Battista di rimuoverlo: “Il disegno avrà anche un significato morale ma sarebbe stato meglio farlo in una zona di passaggio e non davanti ai balconi e alle finestre di persone che non vogliono vedere assassini di prima mattina”. Tanti altri condomini però continuano a ‘coccolare’ gli autori dei quadri sui palazzi.


Campobasso. Via Marche da qualche giorno ha un altro volto. Murales, graffiti, disegni stilizzati e scritte tridimensionali: tre facciate di altrettanti palazzi sono state rimesse a nuovo da tre artisti diversi. Il primo è stato il padovano Made che ha realizzato un 3D che rappresenta proprio le lettere del nome di chi ha dipinto il quadro in stile tridimensionale. Poco più su è stato ultimato da pochissimo un altro murale, quello che inevitabilmente ha scatenato applausi, proteste e reazioni contrastanti. L’autore è l’artista di Lanciano Macs, il quale ha raffigurato un tema fortissimo: i rapporti ambigui tra i ‘potenti del mondo’ e l’Isis.

Nel quadro Trump, Putin e Kim Jong-un sghignazzano e fanno affari con il leader dei terroristi in un clima goliardico. Una rappresentazione forte, certo, che nella maggior parte dei residenti ha provocato un sorriso, per così dire, amaro. Ma in qualcun altro ha suscitato un sentimento di fastidio, tanto che sono arrivate delle proteste ufficiali: «Il disegno avrà anche un significato morale ma sarebbe stato meglio farlo in una zona di passaggio e non davanti ai balconi e alle finestre di persone che non vogliono vedere assassini di prima mattina». Questo il dissenso espresso in una lettera da parte di un condomino. Aggiungendo che «il quartiere è in rivolta e le stanno provando davvero tutte per farlo cancellare».

Si sta organizzando una raccolta firme per chiedere al sindaco del capoluogo, Antonio Battista, di rimuovere il murale appena terminato. Ma per tanti altri l’opera di Macs deve rimanere lì proprio per il significato che esprime con tutta la sua forza. Una denuncia politica in tutto e per tutto: lo stesso autore sapeva benissimo che avrebbe scatenato reazioni di tutti i tipi, sia in senso positivo che negativo.

Certo, a guardare anche le foto che gli organizzatori del Draw the Line, ‘Malatesta Associati’, pubblicano quotidianamente su facebook, si nota che molti residenti hanno accolto con favore gli artisti e i loro murales.
Tante signore offrono anche gustosi pranzetti, rendendo l’atmosfera molto familiare nel cuore del quartiere popolare di San Giovanni. Emblematica la foto in cui l’artista campobassano Stefano Vavolo e quello torinese Vesod si deliziano “con i cavatelli delle signore di via Marche”. Ma è chiaro che bisogna rispettare tutte le sensibilità.

(Pubblicato il 09/10/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Chateau dAx
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006