PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cronache
Minaccia il tabaccaio col coltello, ma lui reagisce. Arrestati baby rapinatore e il ’palo’
È stato arrestato poco prima delle 20 di questa sera 21 settembre un ragazzo termolese di 20 anni, che con un coltello da cucina ha tentato una rapina nella tabaccheria di via Polonia. Il giovane tabaccaio però ha reagito e lo ha inseguito fino all’incrocio tra via Mascilongo e via Martiri della Resistenza, dove è intervenuta la volante della Polizia chiamata dai clienti. Il malvivente è stato fermato e portato in commissariato in stato di fermo. «Mi servivano i soldi» si è giustificato con i titolari della ricevitoria e gli agenti increduli. Qualche ora dopo è stato arrestato anche un complice ventiquattrenne che gli faceva da palo.


Corsi
Termoli. È entrato come un fulmine, fiondandosi direttamente nella zona della ricevitoria e mostrando al ragazzo dall’altro lato del banco un coltello. Un coltello da cucina, "con una bella lama affilata e lunga": così lo definiscono i testimoni che poco dopo le 19 di giovedì 21 settembre hanno assistito a un tentativo di rapina nella tabaccheria di via Polonia a Termoli.

Un colpo finito con l’arresto del bandito, un giovanissimo residente nella città adriatica, S.R. di 20 anni e del suo complice 24enne D.L.M., residente invece a San Giacomo degli Schiavoni. Il rapinatore avrebbe tentato, in modo anche grossolano, di mascherarsi coprendosi il volto in parte con il cappuccio e in parte con una sciarpa.

È accaduto tutto in una manciata di secondi, e davanti a diverse persone che a quell’ora affollavano il locale, gestito da una famiglia del posto. Il piccolo malvivente ha minacciato senza parole il ragazzo della macchinetta preposta ai ticket del lotto e alle ricariche, mostrandogli l’arma. Ma l’altro ha reagito e ne è nata una rapida colluttazione, durante la quale è stata rovesciata anche la macchinetta, che si è danneggiata.

Velocemente il titolare più giovane ha inseguito il ragazzo, che vista la "mala parata" e vedendo sfumare il suo colpo, ha cercato di allontanarsi in fretta e furia. All’altezza dell’incrocio tra via Mascilongo e via Martiri della Resistenza però ha avuto la peggio perché si è imbattuto nella polizia, prontamente chiamata dal secondo proprietario e da alcuni testimoni.

Gli agenti del commissariato di Termoli hanno ammanettato il giovane di 20anni all’altezza di via Molise, mentre l’altro è riuscito a scappare.
Portato negli uffici della polizia di via Cina, è stato sottoposto a fermo giudiziario. Soltanto qualche ora dopo, i poliziotti sono riusciti a rintracciare anche un altro giovane, di 24 anni, residente a San Giacomo degli Schiavoni. Ritengono sia lui il complice del ventunenne, viste le testimonianze e il riconoscimento fotografico di chi li ha visti scappare.
Mentre il 20enne entrava in tabaccheria con un coltello e un taglierino, il 24enne già noto alle forze dell’ordine per precedenti penali legati allo spaccio di droga, era ad attenderlo fuori e a fare da palo per eventuali interventi delle forze dell’ordine.
Gold Eat Termoli

Ma il loro piano è andato a monte. Così i poliziotti sono riusciti a risalire al complice e sono andati a prelevarlo a casa nella tarda serata di ieri trasferendolo insieme al ventunenne nel carcere di Larino con l’accusa di tentata rapina in concorso. Probabilmente, così come avviene ormai con una frequenza inquietante, erano determinati a procacciarsi qualche decina di euro per acquistare droga.

«Sono stati momenti di paura» raccontano nella tabaccheria di via Polonia, dove non hanno smesso di lavorare e servire clienti, reagendo in maniera decisamente professionale al tentativo di rapina. Il più giovane dei titolari ha seguito gli agenti in commissariato per le formalità di rito. L’altro invece, che pure ha partecipato all’inseguimento, è rimasto in negozio.

Intanto tutta la zona si interroga su un aumento della piccola delinquenza che vede, come in questo caso, protagonisti ragazzi appena maggiorenni. «Avevo bisogno di soldi» ha confessato il baby rapinatore ai poliziotti quando lo hanno acciuffato. I poliziotti hanno inoltre scoperto che i due erano stati segnalati per altri colpi dello stesso tipo.

(Pubblicato il 21/09/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006