PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Ulivo 2.0
Ruta e Leva chiudono la porta a Frattura: "Riaprire il dialogo? Impossibile, ha fallito"
Con il governatore ’tregua’ impossibile secondo i fondatori dell’Ulivo 2.0. «Non ha mantenuto le promesse fatte ai molisani. Possiamo riprendere il dialogo solo se cancella i piani operativi sanitari», dice netto il parlamentare di Fornelli. Intanto prima della pausa estiva l’Ulivo 2.0 ha lanciato i cinque forum tematici e le regole per le candidature nelle Regionali di primavera. «A settembre - annuncia Roberto Ruta - faremo un’assemblea plenaria in cui discutere del piano regionale di sviluppo che abbiamo in testa per questa regione».


Campobasso. «Se cancella il Piano operativo sanitario, possiamo tornare a dialogare». Ecco la prima condizione che il parlamentare molisano Danilo Leva detta a Paolo di Laura Frattura, il governatore che in un’intervista rilasciata oggi, 31 luglio, a Primonumero ha lasciato la porta aperta a Roberto e Danilo . Tuttavia, per l’esponente di Mdp ci sono delle premesse da rispettare. Le esplicita alla fine della conferenza stampa convocata assieme agli altri fondatori dell’Ulivo 2.0.
«Le alleanze – insiste Leva - si fanno partendo dalla politica, il fallimento di questo governo regionale è sulla politica, sui risultati che non sono arrivati e sulle promesse mancate fatte agli elettori cinque anni fa».

Chiusa per l’ennesima volta la porta al presidente della Regione, l’Ulivo 2.0 va avanti come un treno e rimanda all’assemblea generale di settembre, quando saranno discussi i criteri per la scelta del candidato governatore e dei candidati al Consiglio regionale alle elezioni Regionali di primavera. Nel frattempo, si potrà dare il proprio contributo per i cinque forum tematici scrivendo all’indirizzo di posta elettronica ulivo 2.0@gmail.com, disegnato sul manifesto mostrato alla stampa nella conferenza al Livre alla presenza del senatore Roberto Ruta, di Vincenzo Notarangelo (Sinistra Unita), Nicola Macoretta (Comunisti italiani), Carmine Trematerra (Pdci) e ovviamente Danilo Leva (Articolo 1 – Mdp). Assenti Ivan Perreira (Idv) e Michele Durante (Lab). Nel parterre ci sono Alessandra Salvatore, Giose Trivisonno, Augusto Massa e Francesco Totaro.

«La chiocciola dell’indirizzo mail è ovviamente rossa, la scritta è azzurra ma è il colore dell’Ulivo, non di Forza Italia», precisa il senatore Roberto Ruta. I forum tematici sono ispirati «all’esperienza di Alternativa» e non per scimmiottare altre forze politiche, perché «abbiamo avuto questa idea un po’ prima della nascita dei 5 Stelle in Italia».

Primo forum tematico sul lavoro e le politiche sociali. «E’ una scelta pensata e voluta, abbiamo scelto questo come primo punto». Poi salute, qualità della vita e dei servizi, sport e prevenzione. Terzo ‘contenitore’ su attività produttive «in cui abbiamo inserito il turismo, che per noi è una scommessa prioritaria, e anche l’ambiente e l’acqua pubblica». Quarto forum su cultura, scuola università e formazione. Infine, ambiente e territorio, infrastrutture materiali e immateriali, mobilità e politiche energetiche.


«A settembre faremo un’assemblea plenaria in cui discutere del piano regionale di sviluppo che abbiamo in testa per questa regione, con chiarezza. Il Molise ha bisogno di scelte nette», puntualizza ancora il senatore campobassano. Parla di «progetti di qualità», con «i fondi che non possono essere dispersi in mille rivoli e spesi con trasparenza». L’obiettivo è «un Molise diverso da quello che abbiamo oggi». Piuttosto, insiste, la regione ha bisogno di «una scommessa innovativa». E dunque «l’arretratezza può diventare un’occasione straordinaria con le nuove tecnologie.
Non abbiamo bisogno di un’autostrada per essere un Molise 4.0».

Conclude con un pizzico di ironia spiegando che spiega perché il nuovo contenitore si chiama Ulivo 2.0: «Qualcuno ha avuto da ridire sulla scelta del nome Ulivo 2.0, per qualcuno sarebbe stato più giusto parlare di 3.0 o anche di 4.0. Noi abbiamo invece scelto Ulivo 2.0 perché non vogliamo dematerializzarci e pensiamo che il popolo del centrosinistra non va dematerializzato, ma rimesso insieme. E vanno rimesse insieme la voglia, la passione e le scelte di vita che hanno reso il popolo del centrosinistra un punto di riferimento per tante generazioni. Uno stile di vita che non è passato di moda, mai come oggi c’è bisogno di quelle scelte e di quello stile di vita. Scelte che sono la precondizione di quel modo di pensare e comportarsi di cui il Molise ha bisogno oggi più di ieri».
Per le candidature, aggiunge Ruta, «si garantirà il massimo della partecipazione sul programma e sulle candidature. Non ci va bene l’idea di mettere chiunque, ma la scelta sarà ponderata e avrà un significato. I primi di settembre, nell’assemblea plenaria, definiremo le modalità. Vogliamo decidere collegialmente».

Concertazione e condivisione, insomma. Perché «nei momenti di difficoltà una classe dirigente seria chiama a raccolta le migliori energie del territorio, perché l’errore più grande che la politica possa commettere è quella di pensare di essere autosufficiente», esplicita Danilo Leva. Insomma, l’epoca dell’uomo solo al comando è finita. Almeno per l’Ulivo 2.0.

(Pubblicato il 31/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006