PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Lottizzazione Di Biase
Terreno per sovrappasso del Terminal ’venduto’ al Comune. "Un altro favore all’impresa"
A distanza di due anni dalla prima variazione al progetto, si riaccendono i riflettori sull’area di via Vico: per completare il collegamento pedonale al Terminal degli autobus, il Comune ha deciso di espropriare il terreno della DB Costruzioni pagando alcune migliaia di euro. Un’operazione che i 5 Stelle definiscono ’sospetta’: "E’ un trattamento di favore all’imprenditore che ha finanziato la campagna elettorale del primo cittadino".


Planner Sposi
Campobasso. Perché pagare con i soldi pubblici un terreno che l’impresa DB Costruzioni avrebbe dovuto cedere gratuitamente al Comune di Campobasso? L’operazione è stata autorizzata ieri, 28 luglio, dalla maggioranza dell’assise civica di palazzo San Giorgio che ha votato la delibera per il completamento del sovrappasso pedonale del Terminal degli autobus di via Vico. Un’opera strategica e che la città aspetta da almeno 20 anni. E su questo non ci sono dubbi.

Per finire l’infrastruttura l’amministrazione ha autorizzato l’esproprio di un terreno di proprietà dell’impresa della famiglia Di Biase pagando alcune migliaia di euro. Una decisione che ha innescato reazioni di fuoco, oltre a riaccendere i riflettori su un nervo scoperto: la presunta commistione tra politica e imprenditoria.

Non è la prima volta che l’area di via Vico finisce al centro delle polemiche. La vicenda affonda le sue origini nel 2015, quando in Consiglio comunale è arrivata una delibera per la riclassificazione urbanistica dell’area. Al posto della villetta alberata prevista nel progetto arriva l’ennesima colata di cemento: viene costruito un bel parcheggio a disposizione di uno dei grandi marchi della cosmetica e dei casalinghi che lì a poco avrebbe aperto un punto vendita. Un bel vantaggio per la società che aveva costruito il complesso residenziale. Addio area verde dunque, spostata più a valle, attualmente inutilizzata e coperta di erbacce.

In cambio di questa variante al progetto, le spiegazioni fornite all’epoca dal sindaco, l’area di via Vico sarebbe stata ceduta gratuitamente al Comune grazie all’accordo con l’imprenditore. E l’amministrazione avrebbe realizzato i pilastri del sovrappasso pedonale per collegare il Terminal degli autobus al centro della città.
Idea Arredo
Insomma, una sorta di ‘baratto amministrativo’.

Passano due anni e in Consiglio comunale arriva una proposta di delibera che prevede tutt’altro: la particella da 71 metri quadri infatti sarà espropriata dal Comune. Ma questa volta ci saranno dei costi da parte dell’amministrazione: 2700 euro. E’ vero che parliamo di una cifra non esagerata, ma forse la spesa si poteva evitare. Anzi si doveva evitare, a detta del Movimento 5 Stelle. «Viene il sospetto che sia l’ennesimo trattamento di favore nei confronti di uno degli imprenditori che ha finanziato la campagna elettorale del sindaco Antonio Battista», la bordata del consigliere pentastellato Simone Cretella. «Non voglio mettere in discussione l’onestà del sindaco, però se c’era un interesse strategico, bisognava agire diversamente».

«Dopo il danno – rincara la dose Luca Praitano - la beffa: dovremo pagare il privato per usufruire di quegli spazi. La parola in politica vale meno di niente».

(Pubblicato il 29/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006