Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Si valutano risarcimenti - Guarda il video
Olive a terra e campi di ortaggi devastati dopo la violenta grandinata. "Segnalate i danni"
Mesi di siccità e nemmeno una goccia di pioggia. Poi un pomeriggio di maltempo e una violenta grandinata che ha devastato le colture in alcune contrade di Palata, Larino, Guardialfiera fino ai territori di Ururi e San Martino in Pensilis. «I danni - spiega Francesco Travaglini presidente dell’associazione di produttori Molisextra - sono ingentissimi e legati soprattutto alla grandine. Dalle prime stime si può considerare anche il 70 per cento degli oliveti. Il frutto è caduto a terra e chiaramente non è recuperabile; sono in corso dei sopralluoghi per valutare e stimare l’esatta entità del danno per valutare anche la possibilità di indennizzi o di altre misure previste per gli operatori». Intanto l’assessore regionale Vittorino Facciolla ha invitato a segnalare i danni subìti entro il prossimo 9 agosto ai Comuni e alle strutture territoriali per valutare possibili risarcimenti in base al decreto legislativo del 2004.


Dopo mesi di siccità una violenta grandinata si è abbattuta in Basso Molise: è bastato poco per mettere in crisi e devastare i raccolti tra olive, girasoli pomodori, frutta e altre colture. Le coltivazioni sono state colpite dai chicchi di grandine; quasi un’ora di caos nelle campagne tra Larino, Palata, le piane e Ururi dove la furia della pioggia e del ghiaccio ha creato disagi e danni.

Basta osservare le foto per notare le olive a terra e altri problemi causati dall’ondata di maltempo: una giornata che a seguito mesi di caldo e di alte temperature di certo non ha contribuito a migliorare la situazione, anzi. «I danni - spiega Francesco Travaglini presidente dell’associazione di produttori Molisextra - sono ingentissimi e legati soprattutto alla grandine. Dalle prime stime si può considerare anche il 70 per cento degli oliveti: il frutto è caduto a terra e chiaramente non è recuperabile. Sono in corso dei sopralluoghi per valutare e stimare l’esatta entità del danno per valutare anche la possibilità di indennizzi o di altre misure previste per gli operatori».

«La grandine - ha osservato Maurizio Corbo dell’ufficio olivicoltura Arsarp di Larino - ha la caratteristica di prendere a strisce e a fasce. In questo caso dopo l’eccessivo caldo c’è stata questa eccessiva escursione termica con una precipitazione di questo tipo. L’auspicio - ha aggiunto Corbo - è che ci siano tutte le condizioni per accedere al fondo di solidarietà e alle misure di aiuto previste dalla legge. Bisogna stare attenti - ha concluso - vigilando anche sulle possibili conseguenze di questo abbassamento termico improvviso».

Tanti i danni e i disagi a Palata e verso Tavenna dove la violenta grandinata ha investito anche il paese e causato dei danni alle strade interne al centro abitato e lungo la rete interponderale. Il sindaco Michele Berchicci ha parlato di grossi danni sull’asfalto ma anche di altre importanti segnalazioni che arrivano delle campagne dove ci sono culture di girasoli, ortaggi, granone e altro. Sono in corso le operazioni per presentare possibili richieste di stato di calamità e di aiuti agli agricoltori che già devono fronteggiare la grande siccità e ora si sono ritrovati con una vera e propria bomba di grandine». Stesso discorso in alcune contrade di Larino, Guardialfiera, San Martino in Pensilis, Tavenna e Ururi.
Planner Sposi

Proprio fine di consentire l’attivazione degli interventi previsti dal decreto legislativo 102 del 2004 sugli ’Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole’, l’Assessorato regionale all’Agricoltura ha invitatp le aziende agricole che hanno subito danni a produzioni, strutture e impianti produttivi, a segnalare gli stessi per il tramite delle Amministrazioni Comunali territorialmente competenti. Lesegnalazioni dovranno essere trasmesse, dai Comuni e dalle Associazioni di Categoria, al Servizio Economia del Territorio, Attività Integrative, Infrastrutture Rurali e Servizi alle Imprese con la dovuta tempestività e comunque entro il 9 agosto 2017 in modo da consentire, in tempo utile, alle strutture regionali di procedere con le previste verifiche e gli adempimenti di competenza.
«Chiediamo la massima collaborazione per avviare l’iter amministrativo finalizzato a garantire gli aiuti economici per sostenere il settore agricolo colpito da eventi atmosferici di particolare intensità –ha sottolineato l’Assessore alla Politiche Agricole e forestali,Vittorino Facciolla – la raccolta delle segnalazioni è un primo passaggio, importante per valutare l’entità dei danni subiti dalle aziende agricole». (FO)

(Pubblicato il 27/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006