Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cultura & Spettacolo
Un festival fra Molise non esiste e i falsi di Lercio: "E gli autori restano in vacanza qui"
Presentato in Comune l’Aut Aut festival, rassegna in due tranche che fra luglio e agosto porterà a Termoli autori affermati e temi di grande attualità. Si comincia venerdì 21 luglio col professor Luca De Biase, poi spazio a Migrastorie e Marcella Terrusi. Dall’11 al 13 agosto la parte più divertente, con la satira di Luca Bottura e il libro "Il Molise non esiste" di Enzo Luongo, le poesie di Guido Catalano e le false notizie da ridere di Lercio.it. Tutti gli eventi si terranno nella nuova piazzetta di corso Vittorio Emanuele III.


Planner Sposi
Termoli. Il tema di fondo è quello dell’alternativa, di qualcosa di diverso che c’è. Il nome Aut Aut del Festival che inizierà venerdì 21 luglio è stato scelto per giocare sulla locuzione latina secondo cui c’è una sola via senza scampo. «Invece l’alternativa di cultura c’è». Ed è per questo che nella nuova piazzetta di corso Vittorio Emanuele III si alterneranno nomi noti come Luca Bottura, che insieme a Enzo Luongo parlerà del “Molise che non esiste”, personaggi di spessore nel settore dell’innovazione digitale come Luca Di Biase, il sito della fake news per eccellenza ma giocata sulla satira qual è Lercio.it e persino dei migranti, sconosciuti ma autori anche loro, che racconteranno le loro storie.

«Abbiamo pensato alla cornice degli autori come chiave vincente per promuovere il territorio» ha spiegato Valentina Fauzia che ha curato la rassegna assieme all’Ufficio Cultura del Comune. «Giochiamo sull’Aut Aut perché in realtà l’alternativa c’è». A partire dalla sede, la nuova piazza ricavata ai piedi di corso Vittorio Emanuele III. «Ci saranno cento sedie e una pedana invece che il palco, così che il pubblico potrà “abbracciare” gli autori».

Il festival sarà strutturato in due date. La prima dal 21 al 23 luglio. Sarà Luca De Biase a esordire, con orario di inizio previsto alle 21,30. Esperto di comunicazione della scienza, innovazione digitale e dell’utilizzo di internet, il docente e scrittore farà un intervento su “Futuro e innovazione in una società che cambia”. «È una delle persone più pregnanti nell’innovazione tecnologica e dell’uso del web».

Secondo appuntamento sabato 22 luglio, stesso luogo e data, spazio a “Migrastorie”. «Un progetto – ha continuato Fauzia – riadattato rispetto a quello già proposto al Teatro Fulvio. I migranti non saranno semplicemente tali, ma autori. Racconteranno le loro storie su temi quali il viaggio e la nostalgia». Parteciperanno rifugiati politici e persone in attesa dei documenti di Centri di accoglienza e Sprar del Basso Molise. Terza sera di luglio con “Meraviglie mute” di Marcella Terrusi «con un libro dedicato all’infanzia e immagini che mostrerà quasi senza parlare».

Ad agosto seconda tranche di serate, dall’11 al 13 e sempre in piazzetta corso Vittorio Emanuele III. «Saranno più dedicate al divertimento. Chiesi a Bottura di venire a Termoli quasi per scherzo e ha accettato, oltretutto senza compenso. Lui e altri autori hanno detto sì anche perché resteranno a Termoli come turisti, assieme alla famiglia. Termoli ha infatti un fortissimo potere attrattivo e con gli eventi culturali fa turismo». Bottura terrà uno spettacolo con Enzo Luongo, giornalista molisano autore del libro “Il Molise non esiste”.
Idea Arredo


«Pensavo di trovare polemiche, invece il libro ha avuto un gran successo – ha raccontato Luongo -. Questa storia del Molise che non esiste è bellissima e divertente. Adesso in ogni data trovo dei molisani che raccontano delle storie su questo. Un bambino ha riferito di aver letto sul suo libro di Geografia che i molisani vivono in tre città, Campobasso, Termoli e Isernia e alcuni sono dispersi in altri villaggi».

Il 12 agosto spazio allo scrittore di poesie Guido Catalano che presenterà la sua raccolta "Ogni volta che mi baci muore un nazista”. «Tratta con ironia il tema dell’amore e ha un tour che non si ferma da febbraio». Gran finale il 13 agosto con Adelmo Monachese e Andrea Sesta, autori del noto sito Lercio.it che diffonde ironicamente notizie false. «Hanno 35 redattori in tutta Italia e ci sveleranno come le fake news possono essere divertenti se dietro c’è una satira di qualità».

Il sindaco Angelo Sbrocca ha svelato che «è prevista anche un’edizione invernale dell’Aut Aut festival, da ottobre in poi» e ha elogiato l’intenzione di «avviare un percorso diverso nella cultura. E il tema del “Molise che non esiste” ci sta dando una grande caratterizzazione fuori dalla nostra regione». Michele Macchiagodena, delegato comunale alla Cultura, ha sottolineato che «la comunicazione gioca un ruolo speciale, il concetto fondamentale è innovare e vedere le cose da un altro punto di vista, diverso e più critico». (sdl)

(Pubblicato il 18/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006