PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Cronache
Siccità, la crisi idrica è dietro l’angolo. Ordinanze anti-spreco e rubinetti a secco di notte
L’emergenza idrica coinvolge tutto il Molise, non solo i paesi in cui i sindaci hanno emanato l’ordinanza di «razionalizzazione degli usi e dei consumi». L’invito è a fare attenzione, con una serie di accorgimenti che permettano di risparmiare, come non innaffiare giardini, non lavare l’auto e preferire la doccia alla vasca. Anche gli agricoltori sono in allerta. A Palata intanto il sindaco ha stabilito l’interruzione del flusso dal 17 luglio al 20 agosto dalle 24 alle 5.


Termoli. I paesi continuano ad emanare ordinanze con cui chiedono di «razionalizzare l’uso dell’acqua»: l’emergenza idrica è dietro l’angolo, più che mai vicina in una estate partita sotto il segno dell’afa e della mancanza di pioggia, che sta seguendo il trend meteo iniziale. Non pioverà, annunciano gli esperti di clima, e comunque non in quantità sufficiente a riempire gli invasi e scongiurare il rischio della siccità.
la conseguenza è l’emergenza coinvolge tutto il Molise, anche le Amministrazioni che non hanno firmato i documenti con cui chiedono ai cittadini di utilizzare le risorse con cautela e una attenzione particolare. Le piogge mancano da diverse settimane e il caldo torrido degli ultimi giorni, con gli incendi a complicare la situazione e le temperature che hanno superato i 40 gradi sulla costa, hanno trasformato la condizione di criticità in emergenza vera. Per questo l’unico modo per affrontarla è la collaborazione tra chi gestisce il servizio - Molise Acque - e i cittadini molisani, oltre ai turisti presenti sul territorio. Collaborazione e, nei limiti del possibile, prevenzione. Che si traduce in una serie di accortezze e di attenzioni maggiori nell’uso dell’acqua.

Nel corso delle ultime ore i comuni di Palata, Montenero e poi San Giacomo e Larino hanno emanato il documento con cui si chiede di utilizzare l’acqua con parsimonia, ovvero in maniera controllata, senza esagerare. Bastano pochi accorgimenti infatti per riuscire a risparmiare. Piccole azioni che nell’insieme possono dare un grande contributo: prima di tutto evitare di utilizzare l’acqua per questioni secondarie come lavare l’auto, innaffiare più e più volte il giardino sotto casa. E ancora: preferire la doccia, meglio ancora se rapida, alla vasca da bagno, chiudere l’acqua quando si lavano i denti o ci si fa la barba.

Anche gli agricoltori sono in allerta, «perché nelle campagne l’acqua manca, in alcune contrade non arriva da giorni e irrigare i pomodori, in attesa di agosto, diventa complicato. Ma tutta la situazione è complicata, se non piove sarà davvero difficile».

La situazione della diga del Liscione preoccupa particolarmente visto che si tratta della condizione di maggiore criticità: sono molto più visibili erba e vegetazione, rispetto all’acqua e questo è sintomo di una grave carenza da non sottovalutare.

Intanto a Palata il sindaco Michele Berchicci ha anche firmato il documento con cui comunica ai cittadini che sarà sospesa l’erogazione idrica da lunedì 17 luglio a domenica 20 agosto, salvo modifiche, tutti i giorni dalle 24 alle 5. Una scelta che a breve potrebbe essere "copiata" da altri Comuni bassomolisani. Ci sono anche centri che al momento non registrano problemi particolari. A Guglionesi, per esempio, al momento non è stata firmata alcuna ordinanza.
«Non sarà necessario interrompere il flusso idrico -
commenta l’assessore Lucarelli - visto che grazie alle segnalazioni delle perdite negli ultimi mesi il livello dell’acqua è aumentato. Ma - avverte - il monitoraggio del serbatoio comunale è costante». Alla minima avvisaglia di problema scatteranno le misure di sicurezza.

A Petacciato il Comune ha diffuso sul proprio sito una comunicazione legata all’indicazione anti sprechi di Molise Acque. «In questo periodo di caldo particolarmente intenso ed in assenza di precipitazioni i volumi idrici degli invasi, delle falde acquifere e dei pozzi potrebbero toccare i valori più bassi degli ultimi anni. Pertanto è di fondamentale importanza non sprecare il prezioso bene, utilizzandolo unicamente per l’alimentazione, per i servizi igienici e per gli altri impieghi di natura domestica, effettuati all’interno delle unità abitative e delle loro pertinenze. E’ pertanto fatto divieto di utilizzare l’ acqua per scopi irrigui, per il lavaggio di auto».
Inoltre il Comune fa sapere che «al fine di vigilare sul corretto uso dell’ acqua saranno eseguiti anche controlli sul territorio volti a scongiurare utilizzi non ammessi. Si confida nel buon senso dei cittadini su una questione di fondamentale importanza». Questa volta, al di là delle polemiche con i sindaci, sono le popolazioni ad avere un ruolo fondamentale. Insomma, dipende anche dai cittadini.

(Pubblicato il 13/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006