PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Appello a tutti Comuni
Dighe semivuote e niente pioggia: Molise Acque chiede di non sprecare, o sarà emergenza
Non piove da settimane, le dighe si svuotano e la siccità si fa sentire: l’appello di Molise Acque è rivolto a tutti: non sprecate per evitare emergenze e possibili stop dell’erogazione idrica. Una nota diffusa dal dirigente dell’azienda speciale, Carlo Tatti, e rivolta ai Comuni e alle Prefetture anche delle province limitrofe per invitare tutti a utilizzare l’acqua solo per le necessità primarie: alimentazione, igiene personale e impieghi di natura domestica evitando per quanto possibile di annaffiare giardini, lavare automobili o cortili e piazzali. Il rischio esiste ma può essere fronteggiato giocando in anticipo: «I volumi idrici degli invasi, delle falde acquifere e dei pozzi, in assenza di precipitazioni e in conseguenza delle temperature molto al di sopra della media stagionale, potrebbero toccare i valori più bassi degli ultimi anni: tutti possiamo immaginare la conseguente situazioni di potenziale disagio». E i Comuni si attivano: usi impropri in periodi come questo possono essere anche puniti.


Planner Sposi
La nota del sindaco di Ururi, Raffaele Primiani, circola anche su Facebook: «A causa del flusso idrico ridotto in entrata nel nostro Comune, per via delle avverse condizioni meteo, si raccomanda un utilizzo intelligente e razionalizzato di questo bene prezioso. Noi continueremo a lavorare per garantire la copertura giornaliera della razione idrica evitando inutili sprechi. Grazie per la comprensione e la collaborazione». Lo stesso ha fatto il Comune di Palata e faranno anche gli altri: «Stante il persistente caldo torrido di questi giorni e la carenza idrica sul territorio regionale, si invitano tutti i cittadini ad un utilizzo più razionale delle risorse idriche disponibili.
La cittadinanza sarà avvisata tempestivamente per eventuali chiusure serali delle rete idrica locale per dar modo al riempimento del serbatoio comunale. Si ricorda che ogni utilizzo improprio dell’acqua potabile sarà perseguito ai sensi di legge». La nota di allerta è stata diramata da Molise Acque alle amministrazioni, ai responsabili di zona e alle Prefettura di Campobasso e Isernia e delle province limitrofe. In pratica: non sprecate per evitare emergenze.


Il problema è sentito, basta osservare la diga del Liscione e vedere dove arriva l’acqua rispetto ai mesi invernali: sotto Guardialfiera erba e terra ed è rispuntato anche il corso del Biferno dove normalmente le zone sono ricoperte dall’acqua accumulata. La nota del dirigente di Molise Acque, l’ingegnere Carlo Tatti, condivide «un invito sentito alle nostre comunità ad assumere atteggiamenti virtuosi, necessari sempre ma fondamentali in questo periodo particolarmente intenso, relativi all’utilizzo dell’acqua». Da qui un’osservazione: «I volumi idrici degli invasi, delle falde acquifere e dei pozzi, in assenza di precipitazioni e in conseguenza delle temperature molto al di sopra della media stagionale, potrebbero toccare i valori più bassi degli ultimi anni: tutti possiamo immaginare la conseguente situazioni di potenziale disagio».


Una situazione sicuramente da non sottovalutare, che però «insieme possiamo affrontare in modo consapevole e sostenibile per tempo e senza determinare grandissimi scompensi». L’azienda sta monitorando l’andamento dell’approvvigionamento idrico nei diversi punti del territorio regionale e ha quindi lanciato un avvertimento specie in previsione dei flussi turistici stagionali previsti al mare soprattutto e in montagna. In sostanza, Molise Acque ha invitato a utilizzare «l’acqua potabile solo per l’alimentazione, per i servizi igienici e impieghi necessari evitando di usarla per annaffiare giardini e piante sui balconi, per lavare automobili o riempire piscine e lavare cortili o piazzali».
Idea Arredo
Insomma, per fare un esempio evitare docce di due ore e altri sprechi con l’acqua prevenendo eventuali stop all’erogazione.


Non solo. Molise Acque ha chiesto «ai Comuni molisani di monitorare eventuali usi impropri provvedendo, nell’eventualità dei casi, anche a emettere apposita ordinanza sindacale vigilando con i propri corpi di Polizia municipale, affinchè vengano soppresse situazioni di singoli, che avrebbero come conseguenza un disservizio su una larga fascia della popolazione». E ancora «il momento storico, di assoluta ristrettezza – conclude la nota dell’azienda speciale – ci porta a garantire la reperibilità del nostro personale unicamente nel fine settimana e nei giorni festivi: per limitare eventuali disagi, stiamo predisponendo un regolamento con relativo piano tariffario per addebitare a ogni utente eventuali chiamate per interventi effettuai dal personale di questa Azienda non imputabili a disservizi della Molise Acque e che purtroppo non possiamo garantire». Da qui l’invito alla collaborazione di tutti i cittadini. (FO)

(Pubblicato il 12/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006