PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Società & Costume
La campagna, i bagni nel Biferno e mai al mare. Feltri bambino e "le vacanze da terrone in Molise"
In un articolo preparato per la rubrica "La mia estate", il direttore di Libero svela di aver trascorso una decina di estati a Guardialfiera, il paese della zia Nella. Nel suo racconto, scritto con la classica ironia, viene descritto un Molise arretrato ma genuino dove «non c’erano vasche da bagno nè docce e la prima Lambretta fece scalpore, mentre i lavori si pagavano con prodotti agricoli». Fra un aneddoto e un altro, il 74enne giornalista rivela di non essere mai andato al mare ma di aver sempre preferito «i bagni nel Biferno». E alla fine confessa di essere «orgoglioso di essere terrone ad honorem».


Chi l’avrebbe mai detto che Vittorio Feltri, noto giornalista e attualmente alla guida del quotidiano Libero, da bambino trascorreva le vacanze in Molise? È stato lui stesso a rivelarlo in un articolo affidato a liberoquotidiano.it, nel quale ha condiviso le proprie esperienze da bambino a Guardialfiera per la rubrica "La mia estate" lanciata dal giornale online.

C’è tanta ironia, in perfetto stile Feltri, nel racconto regalato ai lettori. Un racconto nel quale si descrive il Molise degli anni Cinquanta e le profonde differenze del Meridione rispetto a Bergamo, città nella quale è nato e cresciuto il 74enne direttore.

Il giornalista esordisce raccontando il viaggio in treno quando aveva 4 o 5 anni guardando il sole sorgere sul mare dal finestrino. Quindi l’arrivo a Termoli che però era per lui soltanto una tappa intermedia, visto che la meta era Guardialfiera, dove viveva sua zia Nella. Il direttore di Libero immerge il lettore nella descrizione di una di quelle che definisce "Le terre del sacramento" citando il capolavoro letterario di Francesco Jovine, che appunto era di Guardialfiera.

Il giornalista bergamasco racconta di come è nata la sua passione per i cavalli, grazie alle faticose mattine trascorse in campagna con lo zio Ernesto in quei caldi giorni d’estate di oltre mezzo secolo fa. Di come all’epoca era convinto di voler diventare un agronomo e di come in paesi tutti quanti lo avevano adottato anche perchè in quelle dieci estati circa trascorse a Guardialfera aveva «imparato perfettamente la loro lingua, un po’ napoletana e un po’ pugliese, assimilata grazie all’amicizia con qualche coetaneo locale con cui trascorrevo interminabili e assolati pomeriggi».


Ci sono aneddoti simpatici come quello dei bagni nel fiume Biferno oppure delle serate dello struscio in paese quando gli adulti giravano in strada con la giacca del pigiama. Quindi la sua sorpresa per le grosse differenze, come la mancanza di docce e vasche da bagno o la Lambretta di Romolo il barista, il primo mezzo motorizzato di tutto il paese «che fece scalpore». Feltri confessa di non essere mai stato, neppure per una volta, al mare mentre ricorda che all’epoca molto spesso i lavori venivano pagati in natura tramite prodotti agricoli.

Alla fine il giornalista ricorda la sua ultima visita in paese, molto più di recente. «Una decina di anni or sono tornai a Guardialfiera, invitato dall’amministrazione municipale, e fui accolto dalla banda. Mia moglie ed io volevamo sprofondare. Ma eravamo orgogliosi di essere diventati terroni ad ogni effetto».

(Pubblicato il 10/07/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
Planner Sposi
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006