PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Oltre mille biglietti dal Molise all'evento musicale dei record
Una vita spericolata per Vasco: Gaetano, 45 volte al concerto tra i 220mila del Modena Park
Conto alla rovescia per quello che si annuncia come un evento storico per la musica italiana e internazionale, il concerto di Vasco Rossi al Modena Park in programma sabato primo luglio. Saranno più di mille i molisani che partiranno in bus, treno o in auto per raggiungere quella che diventerà una vera e propria capitale del rock. Tra di loro ci sono veterani, come Gaetano al 45esimo concerto, Marco che partirà in pullman da Guglionesi e molti altri, fino a una coppia di settantenni che festeggerà i 50 anni di matrimonio. Pronte anche delle magliette personalizzate, simboli e motivi di un concerto che ha raggiunto il guinnes dei primati per numero di biglietti venduti per singolo artista: ben 220mila. Attesa, ansia e preparativi per un’esperienza tutta da ’Vivere’ per dirla con il Blasco nazionale.


di Fabrizio Occhionero

Alle sue spalle Gaetano Nasillo ha più concerti che anni: 42 anni all’anagrafe e 44 presenze davanti al palco del Blasco nazionale maturate in trent’anni di ascolto. È sicuramente uno dei fan storici del Molise che si prepara in massa, nel numero di alcune migliaia, a partecipare a quello che si preannuncia come un evento che passerà alla storia della musica italiana e internazionale. 220mila biglietti venduti per il concerto che Vasco Rossi terrà sabato primo luglio al Modena Park. Un giovane fan di Colletorto che ricorda il suo primo concerto a Termoli, nel 1987, come uno «shock» durante il tour ’C’è chi dice no’ e una lunga esperienza che gli ha permesso di conoscere l’evoluzione artistica del cantautore: «E’ un artista onesto e ho avuto anche la fortuna di conoscerlo personalmente. Non porta maschere assolutamente, è una persona molto timida, timidissima, è così come lo vedi in televisione e questo va apprezzato».


I preparativi di Gaetano sono partiti quasi un anno fa quando ha prenotato un albergo a Modena dove andrà con un suo caro amico di infanzia, Claudio Di Palma. Loro andranno in treno e troveranno posto al Pit Uno, cioè davanti al palco, il settore più vicino dei tre allestiti per assistere al concerto. Un ticket pagato circa 75 euro e prenotato, chiaramente con largo anticipo. «Mi aspetto un concerto celebrativo che ha già battuto tutti i record a livello mondiale come singolo artista con presenze paganti. Sarà diverso e più lungo del solito. Credo che quella di Vasco è un’esperienza da fare a prescindere dai gusti musicali o della simpatia per un cantante, va fatta almeno una volta nella vita un po’ come Bruce Springsteen dal vivo».


Gaetano e Claudio sono solo due dei molisani che parteciperanno al concerto dei grandi numeri che vedrà anche imponenti misure di sicurezza, la diretta su Rai Uno condotta da Paolo Bonolis, maxischermi e la proiezione in alcune sale cinematografiche. Qualche dato in quella che diventerà l’arena del rock: 150 metri di palcoscenico, oltre 1500 metri quadri di schermi, 29 torri di ritardo del suono. E ancora campi sportivi, area giochi per i bambini, zone relax e per la ristorazione, non ultima una grande ruota panoramica. Le attenzioni sono tutte concentrate sull’esibizione del grande Vasco, dai grandi successi ai brani più recenti con un conto alla rovescia già scattato tra chi andrà in auto, chi in treno, e chi in pullman: sono calcolati almeno novecento bus che arriveranno da ogni punto cardinale.


Marco Basler è in prima linea per un pullman che partirà da Guglionesi. «Abbiamo comprato i biglietti alla tabaccheria Di Rado in zona Pit tre pagandoli circa sessanta euro dopo un’attesa iniziata all’alba ma per Vasco questo e altro.
Siamo una cinquantina e siamo in ansia. Il gruppo è formato da famiglie, coppie di 50 anni e poi più giovani fino a 14 anni, insomma tutte le età. Partiremo alle cinque e mezza del mattino da Guglionesi con tappe a Termoli e a Bologna. Siamo in ansia, ripeto, c’è chi assisterà il concerto per la prima volta, chi alla tredicesima, chi alla trentesima. Insomma – conclude entusiasta Marco – Vasco è Vasco, unico nel suo genere dal rock alla poesia, un artista totale».

Quanti saranno in totale i termolesi e i molisani in partenza per Modena? Tanti, più di mille secondo alcune stime. Novecento circa nelle tabaccherie convenzionate Viva Ticket ma c’è stata anche la vendita on line. Basti pensare che solo la tabaccheria Di Rado di Termoli, come punto vendita autorizzato Viva Ticket è riuscita a vendere circa seicento biglietti. «La fila – racconta Donato - è iniziata intorno all’una di notte sei mesi fa quando ci fu la grande prevendita. L’età media si aggira tra i trenta e i quaranta anni e ci sono non solo termolesi ma anche persone dei paesi limitrofi e dell’alto Gargano. Una chicca – evidenzia Di Rado - anche una coppia di quasi settant’anni ha fatto fila tutta la notte arrivata al mattino per acquistare biglietto festeggiare i cinquant’anni di matrimonio al Modena Park». Insomma, vita spericolata o meno sarà certamente un evento da ricordare e da «Vivere». Blasco docet.

(Pubblicato il 30/06/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006