Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
La Vida Welness
 
Cronache
Controlli nei lidi, ombrelloni “abusivi” sul litorale nord. Tre file sotto sequestro
Circa 600 metri quadrati di arenile nello stabilimento Aloha di Termoli sotto sigilli da parte della Capitaneria di Porto e dell’Agenzia del Demanio. Tre file di ombrelloni “vietate” fino a disposizioni della magistratura frentana. Il sequestro segue il controllo capillare sulle concessioni demaniali svolto nei mesi scorsi e arriva il giorno dopo il sequestro dello stabilimento Toschi a Campomarino. I vertici della Guardia Costiera invitano a rispettare le regole, per evitare che in piena estate i balneatori si vedano costretti a “chiudere” per occupazioni non autorizzate.


I controlli capillari svolti nei mesi scorsi sull’intero spazio demaniale in concessione ai balneatori molisani, hanno accertato una nuova violazione. Dopo il sequestro del Lido Toschi di Campomarino, è la volta di tre file di ombrelloni ’abusivi’ nello stabilimento Aloha, sul litorale nord di Termoli.
La Capitaneria di Porto e l’Agenzia del Demanio, che hanno messo a confronto lo spazio in concessione - quello per il quale i proprietari pagano il relativo onere - con quella che è la superficie effettivamente utilizzata per scopi ricettivi e relativo guadagno, hanno avviato le operazioni di sigilli in mattinata, concludendo le nel pomeriggio odierno.

L’Aloha, l’ultimo stabilimento del nuovo lungomare cittadino in direzione nord, avrebbe occupato un tratto di spiaggia non autorizzato per circa 600 metri quadrati. La conseguenza è che tre file di ombrelloni sono attualmente vietate, interdette sia ai bgnanati che ai titolari, e a disposizione della magistratura di Larino, che dovrà anche stabilire in che modo la vicenda potrà essere sanata.

È una fortuna - in un certo senso - che i sigilli siano scattati all’esordio dell’estate e non nel pieno della stagione, quando è decisamente più complicato correre ai ripari e il danno di immagine per uno stabilimento è sicuramente più esteso. Il comandante della capitaneria di porto Sirio Faè, che ha coordinato l’operazione insieme con i funzionari della Agenzia del Demanio, ricorda l’importanza di seguire le regole e attenersi alle norme per evitare sanzioni e provvedimenti del genere.



I controlli che hanno interessato sulla carta tutti gli stabilimenti balneari del Molise, dalla marina di Montenero a quella di Campomarino passando per Petacciato e Termoli, saranno ora messi a confronto con i tratti di arenile realmente utilizzati per le strutture turistiche removibili, cioè ombrelloni lettini sdraio e servizi del genere. Chi non è in regola subirà inevitabilmente le conseguenze, che sono prima di tutto di natura penale. In questo caso infatti come vuole la procedura è il codice, è scattata la denuncia per occupazione demaniale non autorizzata.

(Pubblicato il 15/06/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006