PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Spazio Relax
 
Cronache
“Pronto, 112? C’è un ladro nella scuola”. 20enne arrestato mentre tentava di scappare
I Carabinieri l’hanno beccato mentre tentava di scavalcare la recinzione della scuola dell’infanzia ‘Saverio Di Zinno’ di via Pirandello. Con sé aveva due sacche piene di refurtiva: un videoproiettore e due casse acustiche appena rubate all’interno dell’istituto. Il giovane è stato sorpreso da un cittadino che ha prontamente avvisato i militari: per penetrare nella struttura aveva frantumato il vetro di una finestra. Oggi, 1 giugno, il rito per direttissima: arresti confermati per il giovane. Il Nucleo operativo e radiomobile continua le indagini per risalire al presunto complice e per capire se c’è un legame con i colpi messi a segno nelle altre scuole della città.


Campobasso. Quando i Carabinieri sono arrivati sul posto, stava scavalcando la rete di recinzione con la refurtiva. Il classico ladro colto sul fatto. È stato arrestato così un ragazzo di 20 anni di Campobasso che ieri sera, 31 maggio, che aveva da poco ‘ripulito’ una scuola dell’infanzia, la ‘Saverio Di Zinno’ di via Pirandello.

Ce l’aveva quasi fatta, se non fosse che le due sacche cariche di materiale scolastico gli hanno rallentato la ‘fuga per la vittoria’ in salsa molisana. In realtà, decisiva è stata la chiamata al 112 di un cittadino che ha notato dei movimenti sospetti: uno, forse due giovani, sorpresi in flagranza di reato.

Quando il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso è giunto sul posto hanno beccato un ragazzo che cercava di scavalcare la recinzione dell’asilo con queste due grosse sacche. I militari l’hanno bloccato immediatamente, in tempo utile per evitare che la facesse franca con un videoproiettore e due casse acustiche appena sfilate dalle aule scolastiche.

E’ probabile che il giovane, forse aiutato da un complice, abbia pensato di approfittare della serata di festa nel capoluogo. Ma non ha fatto i conti con il rafforzamento dei controlli predisposto dalle forze dell’ordine. Una volta accompagnato in caserma, con l’ausilio dei Carabinieri della Stazione di Campobasso, è stato possibile espletare le incombenze di rito ed effettuare gli ulteriori riscontri. Il materiale sottratto è stato restituito alla dirigente scolastica dell’istituto.

Inoltre, i militari hanno scoperto che per penetrare all’interno della scuola per l’infanzia il ladro ha frantumato con una pietra il vetro di una finestra mettendo poi a soqquadro gli ambienti. Il reato che gli è stato contestato è quello di furto aggravato e il giudice del tribunale di Campobasso ha confermato la misura restrittiva dopo il processo per direttissima.

La ’Di Zinno’ si aggiunge al lungo elenco delle scuole della città ’visitate’ dai malviventi: nei mesi scorsi i ladri hanno fatto razzia alle ’Francesco D’Ovidio’ ed ’Enrico D’Ovidio’, all’Industriale ’Marconi’, all’asilo di via Jezza.
Chissà se ci siano lo ’zampino’ del 20enne anche in questi colpi.
E’ quello che stanno cercando di capire i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Campobasso: i militari indagano e sulla base degli elementi raccolti potrebbero scoprire se dietro i furti c’è una regia e una banda ben organizzata.
In città dunque resta alta l’attenzione sugli episodi legati alla microcriminalità: sorvegliate speciali non solo le abitazioni, ma anche le scuole.

(Pubblicato il 01/06/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006