PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Cianciosi srl
 
Tra fede e tradizione - Guarda il video
La ‘grande bellezza’ dell’Infiorata, il tributo della città alla Madonna dei Monti
Migliaia di persone hanno ammirato i mosaici realizzati per strada con rose e ginestre: è lo speciale ’tappeto’ che accoglie la processione con la statua della Madonna dei Monti, a cui è dedicata una manifestazione a cui sono legati tanti campobassani. Fede e tradizione si legano indissolubilmente in un evento che ogni anno richiama parecchi turisti da fuori regione. Quest’anno anche i detenuti del carcere di Campobasso hanno voluto rendere omaggio a Maria realizzando un ’quadro floreale’ davanti al cancello di via Cavour.


Campobasso. Il rosso dei petali delle rose, il verde dell’erba, il giallo della ginestra. Un trionfo di colori e di profumi frutto della fatica dei volontari piegati per ore a terra per realizzare i quadri floreali. Il sudore che sgocciola dalla fronte, la sete e le mani sporche. Ma la stanchezza non conta: la fede e la devozione prevalgono su tutto. Su questi speciali tappeti, che raffigurano immagini religiose e legate attualità (c’è la foto di alcuni migranti davanti alla Cattedrale), può passare solo la statua della Madonna dei Monti, a cui è dedicata la tradizionale Infiorata nell’ultimo giorno di maggio, il mese mariano per il mondo cattolico.

Migliaia le persone che si riversano nel centro storico di Campobasso, in piazza Prefettura e davanti al Municipio per ammirare i mosaici con i fiori appena raccolti. Lo sguardo fisso per terra per camminare con attenzione e per non rovinare quei ‘dipinti’ soprattutto nei punti in cui lo spazio per passare diventa di pochi centimetri. Sui balconi, invece, vengono esposti le coperte e le lenzuola più belle, secondo un’antica tradizione campobassana.

Alla fine, nonostante i nuvoloni neri, la pioggia non riesce a rovinare un evento entrato nel cuore di tanti campobassani e in grado di richiamare anche turisti da fuori regione. Anche i detenuti del carcere di via Cavour rendono il loro particolare omaggio a Maria: oltre alla preghiera del detenuto che viene recitata durante la tappa davanti alla Casa circondariale della processione del Venerdì Santo, quest’anno di fronte al cancello viene realizzato un pavimento floreale con la preghiera ’Avvocata nostra, prega per noi’ (nella foto di Maurizio Cavaliere il bellissimo tappeto davanti al carcere). E’ la novità dell’edizione 2017 dell’Infiorata.


La processione, guidata dall’arcivescovo Giancarlo Maria Bregantini, parte intorno alle 18 di oggi, 31 maggio, dalla chiesa dei Monti sulla collina Monforte, il fulcro della devozione mariana. Poi il corteo si snoda per le vie del centro in un percorso complessivo di 4 chilometri. Tra i fedeli anche alcuni rappresentanti delle istituzioni: il sindaco del capoluogo Antonio Battista, il presidente del Consiglio comunale Michele Durante e la sua vice Marialaura Cancellario e l’assessore Pietro Maio.

Il clou sul ponte ’e Brusche, nel pieno del borgo antico, dove la statua della Madonna sembra scomparire sotto i petali di rose gettati dal balcone. Un’emozione da lasciare senza fiato. Qui la statua si ferma per la suggestiva esibizione del tenore Nello Toti e del soprano Tiziana De Santis che intonano l’Ave Maria di Gounod. Alto gradimento, dunque, per la manifestazione organizzata dal Comune e dall’associazione ‘Città viva’.

Le immagini nella galleria fotografica

(Pubblicato il 31/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006