PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
Tigre Amico
 
Guarda il video
300 bovini di corsa nella notte: la transumanza suona la sveglia
E’ stata la sveglia più dolce degli ultimi tempi. Santa Croce di Magliano ha accolto con calore la transumanza dei Colantuono e, di notte, ha ‘salutato’ i 300 bovini in cammino, pronti a correre sul tratturo. Nel nostro video i suoni e le sensazioni di un’alba in paese tutta particolare.


di Maurizio Cavaliere

La carica di 300 bovini sull’asfalto. Di notte, con il suono dei campanacci che pare una sveglia. Tra i momenti più emozionanti della transumanza 2017 si ricorderà anche la partenza del terzo giorno da Santa Croce di Magliano. Tutto comincia in piena notte, verso le 4, orario in cui i mandriani escono fuori dai sacchi a pelo e scuotono dal torpore le mucche della famiglia Colantuono.

Non sono ancora le 5 quando queste vengono avviate al cammino di un’altra giornata di transumanza. La carovana è partita nel pomeriggio da San Paolo di Civitate, e in mattinata ha preso acqua e freddo, seppure al riparo sotto la fitta vegetazione.

Ma con l’arrivo in Molise il tempo cambia. In serata il tramonto disegna il suo scenario migliore, mentre si sale verso Santa Croce dove l’accoglienza della comunità è un’altra carezza al cuore. E poi si riparte. Santa Croce è infreddolita mentre viene attraversata dai bovini che, nel cuore della notte, corrono veloce, in discesa, prima di affrontare un brevissimo tratto di pianura e l’ascesa verso il braccio tratturale che, attraverso le campagne di Bonefro, Ripabottoni, Campolieto e Matrice, le condurrà allo stazzo nei pressi del Santuario delle Quercigliole di Ripalimosani.


Il rumore degli zoccoli dei cavalli che accompagnano i mandriani nel duro lavoro di custodia e guida, contribuisce ad aumentare i decibel della ‘sveglia’ nel placido mattino santacrocese. Lo spettacolo è entusiasmante. E’ la civiltà agropastorale, il ritmo della vita, che si fondono con l’impatto fisico della mandria, la forza di grossi animali che ispirano dolcezza più che timore.
Sono dieci minuti di suoni magici che si mischiano assieme nel fruscio del vento freddo di una notte di primavera.


Nel video che vi proponiamo riviviamo le sensazioni di questi minuti, proprio mentre la notte cupa si apre all’alba di un giorno diverso da quelle precedente, ma uguale nella storia di un rito unico, finalmente sull’erba di un tratturo vero. Finalmente in quel Molise che, nella transumanza, vive ancora le sue qualità migliori: il senso dell’accoglienza e la genuinità di luoghi e sapori. Passata la sfuriata, Santa Croce di Magliano è ormai sveglia, fiera di aver ospitato un ‘pezzo’ di storia del suo stesso territorio. La transumanza dei Colantuono è una piacevole costante da queste parti. Sferzante come il vento. Lieve come il passato rivissuto nei secoli.

(Pubblicato il 30/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006