Chateau dAx
PRIMONUMERO - CITTA' IN RETE
CIAK - Termol
 
Fare squadra
Comune in default, nasce un comitato di associazioni e privati per salvare la Carrese
Obiettivo: raccogliere almeno 6mila euro necessari a garantire la sicurezza della Corsa dei Carri, in programma il lunedì dopo la Pentecoste, cioè il 5 giugno. Corsa che si svolgerà regolarmente anche grazie al contributo dell’ente Comune. «Nonostante la situazione finanziaria dell’ente, siamo in fase di dissesto economico - dichiarano dalla casa comunale - abbiamo approvato un impegno di spesa a favore della nostra tradizione pari 12 mila euro». Smentite le voci che volevano il mancato svolgimento della corsa.


di Alessandro Corroppoli

Carrozzeria Meale
Portocannone. Da quando lo scorso 30 Marzo l’Amministrazione comunale ha dichiarato il dissesto economico-finanziario dell’ente, per gli oltre 5 milioni di debiti pregressi trovati in eredità dai dieci anni di amministrazione Mascio, una delle preoccupazioni maggiori della comunità si è concentrata sullo svolgimento o meno della Corsa dei carri. La tradizione, così come a San Martino in Pensilis e a Ururi, è molto sentita perchè fonda le sue radici nella storia stessa della comunità e viene celebrata per onorare il santo patrono del paese, la Beata Vergine Maria Madonna di Costantinopoli.


In queste settimane tante sono state le voci che si sono susseguite: le più pessimistiche prevedevano, addirittura, il mancato svolgimento della gara causa default economico. Voci puntualmente smentite sia nelle parole dagli attuali amministratori («non abbiamo mai detto, avuto intenzioni o deliberato atti istituzionali che andassero contro la nostra manifestazione») che negli atti istituzionali, appunto, sia nellacreazione di iniziative di pratiche popolari attive. Questo perchè: «lamanifestazione rappresenta un momento di significativa aggregazione e socializzazione per l’intera collettività di Portocannone nonché manifestazione di forte valenza storica e culturale».


La corsa dei carri di Portocannone si svolge sempre il lunedì dopo la domenica di Pentecoste, e così sarà anche per questo 2017: la Giunta comunale nonostante il dissesto finanziario dell’Ente, guidata dal sindaco Giuseppe Caporicci e composta dagli assessori Cristina Acciaro e Nicola Musacchio, lo scorso 18 maggio ha deliberato un impegno di spesa a favore della corsa dei carri pari a 12mila euro nel quale è compreso un contributo regionale di 6.500 euro. Soldi, tuttavia, non sufficienti per coprire interamente le spese necessarie per il normale svolgimento della manifestazione: il tetto di spesa organizzativo è quantificato intorno ai 20mila euro. Nel 2016 l’ente Comune ha speso complessivamente 24.551,75 euro.


In una situazione di normalità, l’ente comunale provvederebbe da solo a colmare la differenza, perchè è responsabilità del Comune provvedere al rifacimento in terra battuta delle strade interessate alla corsa, della spese per la sicurezza del percorso, dellacopertura assicurativa della manifestazione, delle analisi chimiche a presidio della sicurezza degli animali, dell’ambulanza veterinaria e di altre spese minori. Ma, vista «l’eccezionale situazione finanziaria in cui versa il Comune», l’Amministrazione «ha indetto un "Comitato straordinario per la salvaguardia della corsa dei carri"» con l’obiettivo di reperire, almeno in parte, le risorse finanziarie necessarie per l’organizzazione e lo svolgimento della manifestazione.



Al "Comitato", dopo una serie di assemblee pubbliche, hanno aderito tutte le associazioni no-profit locali: Pro-loco Skanderbeg, ASD Portocannone 1993, Associazione Beata Vergine Maria Di Costantinopoli. Il ricavato, derivante da manifestazioni pubbliche organizzate dalle medesime associazioni sarà interamente devoluto per far fronte alle spese di organizzazione della corsa dei carri. L’obiettivo prefissato dal Comitato è quello di superare i 6 mila euro.


La raccolta è già stata avviata, in particolare va menzionata l’iniziativa dell’ASD Portocannone che ha devoluto alla causa l’intero incasso della partita di campionato del 7 Maggio scorso in occasione del derby contro l’Ururi Calcio. A questa si va a sommare l’iniziativa di domenica 4 Giugno "La Festa dei Carri, cultura e musica", organizzata dalla Pro Loco Skanderbeg e dall’associazione Beata Vergine Maria di Costantinopoli. Inoltre, alle iniziative ufficiali vanno ricordate quelle messe in atto anche dalle attività commerciali e quelle promosse dalle tre associazioni carristiche.

(Pubblicato il 29/05/2017)

SITI SPONSORIZZATI

PRESTITALIA - PRESTITI PERSONALI A DIPENDENTI E PENSIONATI
Via Corsica, 152 - Termoli - Tel: 0875.711701 Fax: 0875.711726

CHIEDI UN PREVENTIVO PER L’ARREDO DEL TUO GIARDINO A NAPOLI CON GUIDAGIARDINI.IT
Guidagiardini è il portale per la realizzazione e l’arredo del giardino numero 1 in Italia

STUDIO DENTISTICO DOTT. CASOLINO
Corso Vittorio Emanuele III, 45/B - Termoli - Tel: 0875.704521

CURA DELL’IPOCONDRIA? CHIEDI AIUTO A UNO PSICOLOGO SU GUIDAPSICOLOGI.IT
Trova sostegno nella prima guida in Italia che riunisce gli specialisti della psicologia

back


 
 
note legali  -  pubblicità  -  e-mail: info@primonumero.it  -  P. IVA: 01438950709 - telefono: 0875.714146 - fax: 0875.453113
© Copyright 2000-2017 - Tutti i diritti sono riservati - Primonumero - Città in Rete
visitatori dal 7 aprile 2006